Spara col fucile da caccia ai tecnici dell'Enel: «Credevo fossero dei ladri»

Spara col fucile da caccia ai tecnici dell'Enel: «Credevo fossero dei ladri»

Una disavventura che poteva finire in tragedia, quella vissuta da alcuni tecnici dell'Enel, intervenuti alle porte di Todi (Perugia) nella notte tra venerdì e sabato per riparare un guasto. Un cittadino, infatti, ha sparato contro l'auto su cui viaggiavano i tecnici, intenti ad operare all'interno di una centralina per rimediare ad un'interruzione improvvisa di corrente elettrica.

Roma, i Casamonica vogliono la casa popolare: domande presentate al Comune



Per fortuna, non ci sono stati feriti. Nella mattinata di sabato, l'Enel ha sporto denuncia per l'accaduto e i carabinieri hanno avviato le indagini, risalendo al responsabile. Si tratta di un cittadino residente nei pressi della cabina dove erano stati effettuati i lavori. Come riporta Perugia Today, l'uomo aveva scambiato i tecnici dell'Enel per dei ladri pronti a fare razzia nelle abitazioni della zona.

I colpi sono stati esplosi da un grosso fucile, generalmente utilizzato per la caccia al cinghiale. L'uomo, identificato dai carabinieri, è stato denunciato per tentato omicidio.
Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Gennaio 2019, 13:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA