Piacenza, la sorella di Elisa Pomarelli aveva chiesto aiuto a Chi l'ha Visto?: «Massimo è uno di famiglia»
di Silvia Natella

Piacenza, la sorella di Elisa Pomarelli aveva chiesto aiuto a Chi l'ha Visto?: «Massimo è uno di famiglia»

La famiglia di Elisa Pomarelli si era rivolta anche a "Chi l'ha Visto?" per lanciare un appello a Massimo Sebastiani, l'uomo che era scomparso insieme alla ragazza e che giorni dopo sarebbe stato arrestato per il suo omicidio. Durante la prima puntata della nuova stagione televisiva vengono mostrati il messaggio e l'intervista alla sorella.

Leggi anche > Piacenza, Elisa aveva confessato a Massimo di essere gay. Lui racconta: «Ho dormito accando al suo cadavere»

«Invito Massimo a tornare a casa. Qualsiasi cosa sia successa gli chiedo di dire la verità in modo da mettere un punto perché al momento non sto vivendo, sto sopravvivendo, non mangio e non faccio niente. Stiamo tutti aspettando una risposta. Ho provato anche a mettermi nei suoi panni. Io spero che lei sia ancora viva, non riesco a pensare ad altro. Questo è il mio ultimo grido d'aiuto», sono le parole di Francesca ai microfoni del Tg3 prima del tragico epilogo.


«Massimo sembrava una persona fuori dal normale, però non aggressivo o cattivo. Non avrei mai pensato che fosse pericoloso. Dai messaggi non trapelava nessuna minaccia perché altrimenti ce ne saremmo accorti. Era uno di famiglia», ha aggiunto. 


Intanto l'uomo è in carcere e il suo legale ha annunciato l'intenzione di chiedere la perizia psichiatrica, nonostante il suo assistito abbia dimostrato molta lucidità mentre tentava di depistare le indagini. L'avvocato ha anche escluso il litigio tra i due. 
Mercoledì 11 Settembre 2019, 22:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA