Irrompono in casa con ascia e spranghe, a Chi l'ha Visto le immagini choc: «Violenza inaudita per l'eredità»
di Silvia Natella

Chi l'ha visto, irrompono in casa con ascia e spranghe. Le immagini choc: «Violenza inaudita per l'eredità»

A "Chi l'ha Visto?" la storia di una famiglia che ha vissuto attimi di terrore nella villetta a due piani in cui vive, a Chivasso, in Piemonte. E tutto per un'eredità. Le immagini di un cellulare e di una telecamera di sorveglianza hanno immortalato l'irruzione di un gruppo di uomini armati di ascia e di spranghe. Erano alla ricerca dei due padri di famiglia, momentaneamente assenti.

Leggi anche > Piacenza, la sorella di Elisa Pomarelli aveva chiesto aiuto a Chi l'ha Visto?: «Massimo è uno di famiglia»

«Mi sono ritrovato in una situazione che non auguro a nessuno. Non sapevo cosa fare», racconta l'uomo che ha avuto paura per la moglie e i figli, tutti minorenni. In casa c'erano anche la cognata e i nipoti, mentre i reponsabili dell'aggressione sono il marito della sorella e i suoi amici.   



Le famiglie sono in lite da tempo, da quando la madre ha ereditato una fortuna sottraendola ai cari del secondo marito. «Io rinuncio all'eredità (del valore totale di 400mila euro) però fate sì che quella famiglia abbia qualcosa», ha detto l'uomo ai microfoni di Chi l'ha Visto?. Le sorelle, tuttavia, non sono d'accordo.

In seguito all'aggressione, avvenuta il primo luglio 2018, una bambina ha avuto un blocco renale e lesioni allo zigomo, ma nessuno ha pagato penalmente. «Per me è stata dura perché con quella gente sono cresciuta. Abbiamo passato tanti Natali e tanti Capodanni. Non c'è stato un motivo per arrivare a una reazione come questa. Ringrazio il Signore perché non c'erano mio marito e mio cognato perché li avrebbero uccisi», ha dichiarato la moglie.
Mercoledì 11 Settembre 2019, 23:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA