Bimba di 18 mesi uccisa dal papà adottivo: "Sinceramente è Satana vestito da bambina"

Bimba di 18 mesi uccisa dal papà adottivo: "Sinceramente è Satana vestito da bambina"

Matthew Scully-Hicks, istruttore di fitness gallese di 31 anni, è diventato tristemente noto per aver ucciso la sua bambina adottiva Elsie due settimane dopo averla portata a casa con il compagno e marito Craig. Secondo l'autopsia la piccola sarebbe morta per un'emorragia cerebrale provocata dalle lesioni inferte. Elsie sarebbe stata poi lasciata agonizzare per quattro giorni prima di chiamare i soccorsi.



Sul corpicino anche numerose costole rotte, la frattura del femore sinistro e del cranio. Scully-Hicks ha sempre negato le accuse, ma la Corte di Cardiff oggi ha pronunciato la sentenza condannandolo a 18 anni di carcere: “Elsie aveva solo 18 mesi di età quando l'hai uccisa, era una bimba così piccola, vulnerabile e indifesa” ha detto il giudice Nicola Davies.

A inchiodarlo sono state le testimonianze dei vicini di casa, i quali hanno raccontato di aver sentito spesso il 31enne urlare contro la figlioletta. Il marito, che lavora fuori casa, riceveva messaggi in cui era scritto: "Sinceramente è Satana vestito da bambina. Si è appena scolata mezza bottiglia di latte e ora strilla che ne vuole ancora... Si sveglia ogni notte ad intervalli regolari, vuole soltanto il ciuccio e attenzione, è una vera e propria diva”. Sotto inchiesta anche i servizi sociali di Vale of Glamorgan, nel Galles, che hanno approvato l’adozione definitiva.
Martedì 7 Novembre 2017, 20:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA