Gatto bruciato vivo nel cestino dei rifiuti: choc in strada

Spagna, gatto bruciato vivo nel cestino dei rifiuti: choc in strada

Di quel cestino dei rifiuti, installato in strada, rimane solo un mucchio di cenere. Eppure, è possibile scorgere facilmente il corpo carbonizzato di un gatto, che probabilmente è stato legato e bruciato vivo all'interno di quel piccolo contenitore dei rifiuti.

La coppia si separa e litiga per il cane. Il tribunale: «Passerà sei mesi all'anno con ciascuno»​



Sono immagini assolutamente agghiaccianti quelle che provengono da Jaén, città dell'Andalusia, in Spagna. A diffonderle, con lo scopo di denunciare l'orrore, è stata Pepa Jimenez, una cittadina e attivista della difesa dell'ambiente e degli animali, che stava camminando per le strade della sua città ed ha fatto la terribile scoperta. Lo riporta anche 20minutos.es.

Le foto sono state pubblicate su Twitter e hanno generato un'ondata di forte indignazione. «Un gatto bruciato in un cestino dei rifiuti. Una scena triste, quasi dantesca, proprio davanti al Museo Ibero, in pieno centro. Chi sarebbe capace di fare questo?», ha denunciato Pepa Jimenez, che ha taggato anche l'account Twitter della polizia di Jaén. In molti hanno chiesto alle autorità di fare giustizia, ma al momento non ci sono conferme ufficiali su un eventuale avvio delle indagini.
 

Mercoledì 29 Maggio 2019, 16:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA