Cuadrado e Dybala regalano tre punti ad Allegri, ancora un ko per Sheva. La Juventus vince 2-0 allo Stadium contro il Genoa

Juventus-Genoa 2-0: Cuadrado e Dybala regalano tre punti ad Allegri. Ancora un ko per Sheva

Seconda vittoria consecutiva per la Juve che affianca la Fiorentina al quinto posto in classifica e stacca Roma e Lazio. Sembra una partita a senso unico contro un Genoa in totale emergenza (out 8 titolari) e in effetti lo è, anche se nonostante il dominio di occasioni e possesso i bianconeri la chiudono solo nel finale con la perla di Dybala.

La apre Cuadrado con un colpo di prestigio direttamente da corner, poi la Juve non riesce a trasformare in gol il predominio, anche se non rischia nulla contro la formazione di Sheva. Ottima per la classifica, ma la vittoria contro il Genoa conferma le difficoltà oggettive di un reparto offensivo che senza Ronaldo fatica a trovare la via del gol. E in parte spiega il nervosismo di Morata (almeno quattro occasioni limpide sprecate) che si fa ammonire e viene sostituito da Allegri che lo riprende in mondovisione: «Hai regalato un fallo, zitto. Stai a fare casino!». Poca lucidità sotto porta e troppe proteste: Alvaro è un giocatore da ritrovare, ma Max può godersi il sempreverde Cuadrado e un Dybala alla riscossa. Entrambi a un passo da un rinnovo di contratto già scritto, sono i veterani ai quali si aggrappano i vari Locatelli, Pellegrini e Kulusevski quando una partita inizia a farsi complicata. Il Genoa non tira mai in porta, ma senza il 2-0 di Dybala c’è il rischio di soffrire fino a dopo il 90'.

Convince la Juve con il suo nuovo vestito, un 4-2-3-1 che però molto spesso in fase difensiva torna 4-4-2. Menzione particolare per Chiellini che sostituisce ancora Bonucci e blinda la difesa in coppia con de Ligt. Dall’altra parte il Genoa non entra mai in partita, fa qualcosa solo quando entra Pandev e deve ringraziare Sirigu: errore decisivo sul corner di Cuadrado ma poi si fa perdonare con 5/6 parate d’autore su tutti gli offensivi bianconeri a rotazione: la classifica per Sheva si fa complicatissima, mentre la Juve vede la Champions.

 

 

Juventus-Genoa, la cronaca della partita

SECONDO TEMPO

90' - Tre minuti di recupero concessi dall'arbitro

88' - Standing ovation per Dybala che esce e lascia il posto a Kaio Jorge

85' - Cambiaso esce ed entra Melegoni per il Genoa

83' - Cambio per Allegri: fuori l'autore dell'assist, dentro Rabiot

82' - Dybala riceve palla fuori area da Bernardeschi, entra dentro e con un diagonale spiazza Sirigu firmando il raddoppio

 

73' - Giallo subito per Kean per un fallo su Biraschi

72' - Giallo per Morata per proteste. Il numero 9, nervoso, lascia il campo per favorire l'ingresso di Kean

65 - Sirigu tiene ancora a galla il Genoa con due parate eccezionali: il portiere rossoblù c'è prima su Dybala e poi su Cuadrado

63' - Cuadrado sfiora la doppietta, Cambiaso si oppone

59' - Triplo cambio per Shevchenko: Bianchi, Behrami e Touré, dentro Pandev, Galdames e Portanova

57' - La Juventus ci prova con tutti i suoi uomini: Kulusevski fa tutto bene, si accentra, ma il tiro è da dimenticare

56' - de Ligt ci prova da metà area avversaria, Sirigu è attento e non si fa sorprendere

52' - Ancora un'occasione per la Juve con Morata e Sirigu (ancora una volta) toglie la gioia del gol allo spagnolo

51' - Dybala raccoglie un suggerimento di Morata e dalla distanza ci prova ma non inquadra la porta. Juventus ancora una volta vicina al gol del raddoppio

49' - Giallo per Cambiaso per un fallo su Kulusevski partito in ripartenza

46' - Gara ripresa allo Stadium. Cambio per Allegri: fuori Pellegrini, dentro Alex Sandro

 

PRIMO TEMPO

45' - Sirigu tiene ancora in piedi il Genoa: super parata del portiere rossoblù che salva su Morata

37' - Sirigu si supera e nel giro di pochi istanti para prima su de Ligt poi su Morata a due passi 

34' - Il primo ammonito della gara dall'arbitro Chiffi è Luca Pellegrini

23' - Dalla distanza ci prova Dybala non con il suo piede. L'argentino non riesce a impensierire Sirigu

15' - Sirigu nega il raddoppio alla Juventus su un tiro di Bernardeschi che il portiere sardo riesce a respingere

9' - La Juventus sblocca subito la partita con un gol di Cuadrado bellissimo: direttamente da corner, il colombiano buca la porta di Sirigu, colpendo la traversa prima

 

1' - Tutto pronto allo Stadium per la partita tra Juventus e Genoa. Prima palla giocata dagli ospiti

 

Juventus-Genoa, le formazioni ufficiali

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Chiellini, Pellegrini; Bentancur, Locatelli; Bernardeschi, Kulusevski; Morata, Dybala. All. Allegri

GENOA (3-5-2): Sirigu; Biraschi, Bani, Vasquez; Ghiglione, Touré, Behrami, Hernani, Cambiaso; Bianchi, Ekuban. All. Shevchenko

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Dicembre 2021, 08:25

© RIPRODUZIONE RISERVATA