Casamonica, villetta abbattuta. Salvini sulla ruspa: «Tranquilli, non guido io»

video
di Emilio Orlando e Luca Calboni

La promessa è stata mantenuta: il ministro degli Interni Matteo Salvini aveva promesso che la ruspa si sarebbe abbattuta anche sulla villa dei Casamonica alla Romanina, e così è stato.
 

 

Alla presenza del ministro e del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, la struttura interamente abusiva - e irrecuperabile - è stata demolita. Al suo posto saranno creati un parco pubblico e una biblioteca: «L'obiettivo è di rivederci prima dell'estate per brindare per l'apertura del nuovo parco e la bibilioteca del quartiere - ha affermato Zingaretti - se ci uniamo tutti la battaglia si vince».

Matteo Salvini si è anche improvvisato operatore di una delle ruspe, salendo in cabina e manovrando per qualche minuto il mezzo. «Ma - ha rassicurato il ministro - non la guidiamo né io né Zingaretti la ruspa, anche se confesso che regolarmente prove di guida le ho fatte sia in montagna che in pianura e quindi ho una seconda professione come demolitore». Infine il vicepremier ha riaffermato la sua lotta alla criminalità: «Inseguiremo i delinquenti - ha spiegato il vicepremier e ministro - strada per strada, quartiere per quartiere, riconquisteremo metro per metro ogni casa che è stata accumulata con il malaffare. Quella di oggi è una bella pagina di pulizia, onestà, legalità e concretezza. Per abbattere, ricostruire e riconsegnare un bene alle legalità non c'è colore politico che tenga».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Novembre 2018, 12:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA