Brescia, auto si ribalta e prende fuoco dopo lo schianto: morti due giovani amici

I carabinieri hanno estratto tre feriti dall'auto: uno è morto per le ustioni e due sono in prognosi riservata. Il 31enne al volante è morto sul colpo

Brescia, auto si ribalta e prende fuoco dopo lo schianto: morti due giovani amici

Tragedia nella notte a Lumezzane nel Bresciano. Ha perso la vita in un inferno di fiamme Marco Rossi 31enne di Villa Carcina che si trovava al volante di un’auto insieme a degli amici. L’uomo è morto sul colpo mentre un ragazzo di 21 anni è morto in ospedale. Troppo gravi le ustioni riportate nell’incidente. L'auto sulla quale viaggiavano, una Renault Clio, si è ribaltata e ha preso fuoco. In base a una prima ricostruzione viaggiava a forte velocità e chi era al volante ha perso il controllo della macchina andando a sbattere contro un muro in via Brescia. Viaggiavano con loro altri due giovani che, secondo quanto riporta la stampa locale, sono ricoverati in prognosi riservata, ma non sarebbero in pericolo di vita.

Leggi anche > Milano, maxi incidente sull'A4 con quattro tir convolti: un morto e due feriti

I primi ad arrivare sul luogo dell’incidente sono stati i carabinieri di Concesio che hanno sfidato il fuoco e sono riusciti a tirare fuori dall’abitacolo i tre feriti e permettere così il trasporto in ospedale. Rossi è stato estratto dalle lamiere solo quando i vigili del fuoco sono riusciti a domare l’incendio. I carabinieri stanno ricostruendo l'esatta dinamica di quanto accaduto. A quanto riporta Bresca Today, la pattuglia dei carabinieri intervenuta subito dopo l'incidente, avrebbe incrociato la Clio in Piazzale Europa decidendo di seguirla e assistendo poco dopo la svolta su via Brescia al terribile schianto.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Giugno 2022, 17:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA