Genova, Liguria in zona arancione e all'agriturismo salta il pranzo di San Valentino: «Regaliamo il cibo invece di buttarlo»

Liguria in zona arancione, all'agriturismo salta il pranzo di San Valentino: «Regaliamo il cibo invece di buttarlo»

Ravioli, salumi, verdure freschissime, uova. Tutti prodotti a km zero e tutto gratis. I titolari de “Il Ciliegio” di San Desiderio sulle alture di Genova avevano prenotazioni per oltre 100 persone per il pranzo di San Valentino di domani, ma l'ingresso da domenica in zona arancione della Liguria ha bloccato tutto. Per loro una doppia fregatura: “Molti ci stanno anche lasciando delle offerte”. I titolari hanno deciso di invitare le persone a raggiungere l'azienda agricola per regalare tutti i prodotti nel weekend ed evitare di buttarli.

Una spesa di 1000 euro, fatta nella mattinata di venerdì, andata in fumo per i gestori della fattoria didattica Il Ciliegio di San Desiderio (Genova) che, di fronte all'ennesima doccia gelata causata dalle misure anti Covid, hanno deciso di invitare le persone a raggiungere l'azienda agricola per regalare i prodotti: "Avevamo riaperto per la zona gialla, con i pranzi a mezzogiorno al sabato e alla domenica - racconta all'Agi Davide Basso, socio insieme a Emidio Dellepiane de “Il Ciliegio" – "Avevamo una richiesta altissima perché i nostri spazi all'aperto attirano molto. Per via delle temperature e del possibile maltempo - continua Basso - ci siamo attrezzati affittando anche un gazebo enorme che ci è costato 5000 euro. Abbiamo installato il riscaldamento, per altri 1500 euro. E poi dpi, termoscanner. Insomma, abbiamo investito per rendere l'ambiente confortevole e sicuro. É una sofferenza". Tutto diventato inutile, causa zona arancione anti covid.


Ultimo aggiornamento: Sabato 13 Febbraio 2021, 21:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA