Violentata a 13 anni, resta incinta: arrestati entrambi i genitori

Violentata a 13 anni, resta incinta: arrestati entrambi i genitori

Un uomo di 40 anni, la cui identità non è stata rivelata, è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di aver abusato sessualmente della figlia 13enne, rimasta incinta dopo la violenza subita. Anche la moglie dell'uomo, a cui viene contestato un presunto favoreggiamento, è stata sottoposta ad una misura cautelare.

Leggi anche > Mamma trascorre 5 giorni con la figlia morta. «Voleva farle foto con la sorellina appena nata»



È accaduto a Siviglia, in Spagna. Come spiega 20minutos.es, la 13enne attualmente si trova in un centro di protezione per minori. Tutto era iniziato quando l'adolescente aveva accusato un forte dolore addominale ed era stata portata dai genitori in un ospedale pediatrico. Qui, dopo alcuni controlli, i medici avevano scoperto la gravidanza ed alcuni psicologi, parlando con la 13enne, avevano scoperto che era stata vittima di violenza sessuale da parte del padre.

I medici, a quel punto, avevano deciso di avvertire immediatamente la polizia. Gli agenti avevano fermato quindi i genitori della 13enne, ma la madre aveva minimizzato così: «Mia figlia ha molta fantasia, non credo sia vero ciò che dice». Le indagini, però, hanno smentito la tesi della donna ed è stato possibile scoprire che gli abusi sessuali da parte del padre si erano protratti per ben tre anni. Per questo motivo, entrambi i genitori sono stati denunciati e arrestati: ora si trovano in carcere, in attesa dell'inizio del processo.
Giovedì 10 Ottobre 2019, 17:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA