Sesso tra la professoressa e lo studente di 14 anni: «Mi ha obbligata»

di Alessia Strinati
Un'ex insegnante di scuola media ha ammesso di aver fatto sesso orale a un suo studente, ma ha aggiunto di essere stata obbligata. Justine Karen Nelson, 31 anni di Fresno, in California, ha testimoniato al processo che la vede imputata con le accuse di abusi su minore, raccontando la sua versione dei fatti. La donna, che è sposata e con figli, ha ammesso di aver fatto sesso con uno studente ma solo perché obbligata dal minore.

Mamma non può permettersi un'auto, figlio 13enne vende la Xbox e gliela regala


 
 

La 31enne ha raccontato di aver instaurato un bel rapporto con il 14enne, credeva che la loro fosse un'amicizia, poi però sono arrivate le minacce e i ricatti che l'hanno portata a compiere l'atto sessuale per timore di perdere la custodia del suo bambino. Lo studente l'avrebbe ricattata di denunciarla per abusi se non avesse ceduto alle sue avances, così ha di fatto commesso il reato, come riporta anche il Daily Mail.

I due avevano cominciato a chattare sui social in merito al basket, ma non c'era mai stato nulla di più. Le attenzioni del ragazzo l'hanno spinta ad intensificare il rapporto. La donna ha ammesso di essere stata in crisi con il marito e quell'amicizia per lei era un modo per gratificarsi. Poi un giorno lo studente l'ha baciata, ha raccontato, ma lei lo ha fermato, solo che da quel momento ha iniziato ad essere insistente ed è arrivato a minacciarla, così ha ceduto.

«Volevo solo farla finita», ha ammesso in lacrime in aula, «speravo che avrebbe smesso di minacciarmi. Avevo paura per la custodia di mio figlio». La donna è stata denunciata per abusi su minore dopo che il ragazzo ha pubblicato delle foto compromettenti sui social network, ora rischia fino a 14 anni di carcere.
Venerdì 5 Aprile 2019, 16:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA