Mangia un coniglio selvatico e contrae la peste bubbonica: terzo caso in una settimana

Mangia un coniglio selvatico e contrae la peste bubbonica: terzo caso in una settimana

Terzo caso di peste bubbonica e scatta l'allerta. In Cina in una sola settimana sono stati registrati ben tre casi di peste bubbonica, una malattia che sarebbe dovuta essere debellata ormai tempo fa, ma che sembra essere tornata invece. L'ultimo episodio nel nord del Paese asiatico dove a un uomo di 55 anni è stata diagnosticata la peste.

Leggi anche > Mangiano carne cruda di marmotta, marito e moglie morti di peste bubbonica

Sono subito scattate le allerte mediche e lo stato di quarantena nei confronti dei pazienti e di tutte le persone che sarebbero a rischio contagio, proprio per evitare che possa diffondersi il virus. Secondo le autorità cinesi, però, il nuovo caso non sarebbe collegato ai precedenti pazienti a cui era sta diagnosticata la ben più grave peste polmonare.

L'ultimo paziente potrebbe aver contratto la malattia da un animale selvatico: il 55enne ha dichiarato di aver ucciso, scuoiato e mangiato infatti un coniglio selvatico trovato nei pressi della cava in cui lavorava. Non sarebbe la prima volta che nelle aree periferiche della Cina scoppia una simile epidemia: l'ultima risale al 2009, quando diverse persone morirono nella provincia del Qinghai, nella Cina nord-occidentale.
Mercoledì 20 Novembre 2019, 18:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA