Mamma partorisce nel bagno del McDonald's e poi getta il neonato nel water
di Alessia Strinati

Mamma partorisce nel bagno del McDonald's e poi getta il neonato nel water, per lei niente carcere

Partorisce nel bagno del McDonald's dove lavorava e poi getta il bimbo nel water. Sarah Lockner, 27 anni, di Redwood City, in California, non farà però nemmeno un giorno di carcere. La donna, che lavorava nel fast food, era nel mezzo del suo turno di lavoro quando ha iniziato ad avere forti crampi allo stomaco.

Automobilista si affida a Google Translate per parlare con la polizia, ora rischia il carcere



La 27enne corse subito in bagno, ma non vedendola tornare è stata raggiunta dai colleghi. Uno di loro notò molto sangue, pensando a un ciclo abbondante le lasciò privacy mandando un'altra collega. La donna però sorprese la Lockner mentre teneva in mano un bambino, rivolto verso il water con la faccia nell'acqua. La collega ha subito fermato la donna, e ha chiamato i soccorsi nel disperato tentativo di salvare la vita al neonato.

Nessuno sul posto di lavoro sapeva che la donna era incinta, nemmeno nella sua famiglia. Il fidanzato stesso ha confessato di essere all'oscuro della gravidanza. Il bamino fu portato in ospedale, dopo un coma farmacologico si è ripreso e oggi è vivo. Pare che la donna avesse avuto 5 anni prima un altro figlio, anche in quel caso partorì in casa, dichiarando di non sapere di essere incinta.

La Lockner fu denunciata e andò a processo. In questi giorni è arrivata la sentenza secondo la quale però, come riporta la stampa locale, non farà nemmeno un giorno di carcere, ma solo 4 anni di libertà condizionata. Non è chiaro invece chi abbia oggi la custodia dei due bambini. 
Giovedì 9 Maggio 2019, 17:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA