Ibiza, due italiani feriti in una sparatoria durante una festa: grave 29enne. «Lite per motivi di gelosia»

Ibiza, due italiani feriti in una sparatoria durante una festa: grave 29enne. «Lite per motivi di gelosia»

Due italiani sono stati feriti questa notte a colpi d'arma da fuoco a Ibiza, l'isola spagnola. Molto cruenta la dinamica di quanto è avvenuto. Gli italiani sono stati feriti in seguito a una sparatoria avvenuta in una festa nella notte. Uno dei due, 29 anni, è in gravi condizioni con ferite alla testa e ad una gamba mentre l'altro ha riportato ferite lievi. I fatti sono avvenuti nella località di Ca-Na Palava (Santa Eulalia). Secondo informazioni fornite dalla Guardia Civil spagnola, che indaga sul caso, alcune persone sono arrivate a bordo di un veicolo vicino ad una villa privata, dove era in corso una festa cui partecipavano anche i due italiani, ed hanno aperto il fuoco.

 

 

Sarebbero tre gli italiani, di 33 anni, 29 anni (quello in gravi condizioni), e 35 anni tutti e tre residenti a Ibiza, protagonisti della rissa scoppiata per questioni di gelosia o per una donna e degenerata in una sparatoria. A quanto si apprende da fonti investigative il 29enne aveva organizzato una festa nel proprio appartamento ed è scoppiata una rissa. Il 33enne avrebbe tirato fuori una pistola e con il calcio avrebbe colpito il padrone di casa e poi ha aperto il fuoco ferendolo gravemente alla testa e ad un ginocchio. Il 35enne è stato ferito ma solo di striscio. 

 

Usata una sola arma. La Guardia Civil, che sta conducendo le indagini sulla sparatoria in cui ieri notte ad Ibiza sono rimasti feriti due italiani, uno in modo molto grave, ha stabilito che sarebbe stata usata una sola arma durante la sparatoria. È quanto riporta il sito spagnolo Ok Diario, dopo che fonti investigative hanno ipotizzato la pista della lite, forse per motivi di gelosia, tra italiani residenti nell'isola spagnola. Intanto, a quanto si apprende, il consolato di Barcellona sta seguendo la vicenda con attenzione, prestando ogni possibile assistenza ai familiari dei connazionali feriti.


Ultimo aggiornamento: Domenica 6 Giugno 2021, 11:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA