Bimbo in posizione podalica, le ostetriche per farlo nascere e gli fratturano le gambe
di Alessia Strinati

Bimbo in posizione podalica, le ostetriche lo tirano per i piedi per farlo nascere e gli fratturano le gambe

Provano a far nascere un bambino in direzione podalica ma gli spezzano i piedi. Due ostetriche, non qualificate, hanno messo in serio rischio la vita di un neonato e di quella di sua madre, nel tentativo di portare a termine un parto difficile in casa non avendone la qualifica e le capacità e rifiutandosi di chiedere aiuto per le conseguenze legali.

Leggi anche > Colombia, si finge infermiera e prova a rubare un neonato: choc all'ospedale

Una donna e suo marito nella città di Voronezh avevano scelto di fare un parto in casa ma si sono rivolti a due ostetriche che non avevano qualifiche. Durante il parto le donne si sono accorte che il piccolo era in direzione podalica, così hanno provato a farlo nascere tirandolo, letteralmente, per i piedi. Il padre del neonato ha chiesto di chiamare aiuto, ma si sono rifiutate perché temevano che sarebbero state denunciate, quando la situazione si è fatta molto critica hanno però ceduto e chiamato i soccorsi.

I medici sono riusciti a far partorire la donna e a salvare la vita al bambino che però ha riportat gravissime lesioni alle gambe. La stessa mamma ha rischiato gravi complicazioni che fortunatamente i dottori sono stati in grado di arginare, come riporta il Daily Mail.
Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Febbraio 2020, 21:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA