Istat, cala la disoccupazione: "Ai minimi da 4 anni". Ma al Sud è tripla rispetto al Nord

Istat, cala la disoccupazione: "Ai minimi da 4 anni". Ma al Sud è tripla rispetto al Nord

Nella media del 2017 il tasso di disoccupazione è sceso di 0,5 punti percentuali: all'11,2% dall'11,7% dell'anno prima, rileva l'Istat, spiegando che si tratta del terzo calo consecutivo e del livello più basso dal 2013, ovvero da quattro anni. Il numero delle persone in cerca di un lavoro si riduce di oltre 100 mila unità (-105 mila, -3,5%). Il tasso di disoccupazione si riduce in tutte le aree territoriali del Paese ma «i divari rimangono accentuati: nel Mezzogiorno (19,4%) è quasi tre volte quello del Nord (6,9%) e circa il doppio di quello del Centro (10,0%)».

Salvini a Strasburgo si porta la claque: proteste dei giornalisti

L'occupazione nella media del 2017 cresce per il quarto anno consecutivo, salendo dell'1,2%, ovvero di 265 mila unità. Lo rileva l'Istat, aggiungendo che il tasso di occupazione sale al 58,0%, il livello più alto dal 2009, pur «rimanendo 0,7 punti al di sotto del picco del 2008», il valore massimo pre-crisi. Lo stesso discorso vale per il numero di occupati, che sono 23 milioni e 23 mila. 

Salvini cambia idea: "Non si può uscire dall'euro"


Nella media del 2017 in Italia scende il tasso di disoccupazione per i giovanissimi under 25 (al 34,7%, -3 punti) e per i giovani 15-34enni (al 21,2%, -1,3 punti), mentre sale per gli over50 (al 6,2%, +0,2 punti), rileva l'Istat, aggiungendo che il numero di disoccupati con almeno 50 anni sale a 539 mila (+38 mila unità in un anno, +7,6%).
Martedì 13 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-03-13 10:46:10
ahahahahah l'ha fatta renzi sta classifica ,diventiamo più poveri lavorando
DALLA HOME