Burioni spiega il vaccino come Mario Brega: «Semplicissimo, mano che può esse fero o esse piuma»

Burioni spiega il vaccino come Mario Brega: «Semplicissimo, mano che può esse fero o esse piuma»

Roberto Burioni in versione Mario Brega per spiegare che "vaccinare è semplicissimo". "Vaccinare è semplicissimo. Si prende una fiala, si aggiungono 1,8 ml con una sir. da 2 ml, si inverte la fiala 10 volte, si prendono 0,3 ml con una sir. da 1 ml e si fa una iniezione intramuscolare nella spalla", scrive il virologo su Twitter, chiosando con una delle battute più celebri che Mario Brega ha pronunciato in Bianco, rosso e verdone. "Con una mano che può esse fero o esse piuma", scrive Burioni, con la frase cult dell'attore.

 

 

Nella scena, che il professor Burioni ripropone, Brega interpreta 'er Principe', il camionista che si presta a fare un'iniezione alla Sora Lella, la nonna del non brillantissimo Mimmo-Verdone.

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 2 Gennaio 2021, 13:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA