Milan double face: in campionato è Terminator, in Champions un tenero Winnie the Pooh

Milan double face: in campionato è Terminator, in Champions un tenero Winnie the Pooh

di Davide Locatelli

Appuntamento con la storia, lo possiamo dire. Punto di svolta per la stagione del Milan, che dopo il non passaggio dello scorso anno in Champions, può mettere una buona fetta di passaggio turno portando a casa i 3 punti questa sera. Oggi sono allo stadio con Luigi Marchini, maestro delle arti polinesiane, con il quale commenteremo la partita.

Milan-Chelsea 0-2: gol di Jorginho e Aubameyang, espulso Tomori

Con lo stadio San Siro completamente pieno, si parte. Fino al 15esimo solo da menzionare Leao che perde una scarpa in mezzo al campo. Nemmeno il tempo di farsi una risata che una presunta trattenuta di Tomori in area di rigore, concede il penalty per il Chelsea e rosso per il nostro difensore centrale... si presenta Jorginho e segna. Allo stadio piovono fischi per l'arbitro.

Passano altri 10 minuti, e l'assenza di Tomori si fa sentire, e l'ex Aubameyang infila Tatarusanu. Secondo tempo, con un Milan sconfortato che ci prova con le poche armi che gli sono rimaste. Chelsea che non vuole spendere energie e che fa correre a vuoto i giocatori rossoneri. Pioli che all'80esimo capisce l'andazzo e fa uscire Leao e Theo per preservarli per il campionato. Finisce 0-2.
 

IL MIO COMMENTO: 
Milan double face che in campionato sembra Terminator e in Champions un tenero Winnie the Pooh. 
Confido nelle ultime 2...sulla carta, fattibili! 

IL COMMENTO DI LUIGI: 
Partita condizionata dall'espulsione di Tomori dopo 18 minuti. 
Giocare 11 contro 10 contro una squadra superiore a livello atletico, diventa quasi impossibile giocare. 
Risultato che ci costringe a vincere entrambe le partite.


Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Ottobre 2022, 23:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA