Social Network e calcio, la Serie A maglia nera: solo la Juve nella top ten dei club d'Europa.
di Marco Esposito

Social Network e calcio, la Serie A maglia nera: solo la Juve nella top ten dei club d'Europa.

Solo la Juventus regge il passo dei top club europei. Ma questa volta non parliamo dei risultati del campo, non ci riferiamo al valore tecnico delle squadre, ma alla loro capacità di crearsi un seguito sui social network. Ovviamente essere nella top ten dei club con più follower non equivale a vincere uno scudetto o un trofeo europeo. Ma i social network sono una buona cartina di tornasole dello stato di salute di un club, sia dal punto di vista del cosiddetto brand, sia dal punto di vista sportivo. Un maggior seguito su Facebook e Instagram, infatti, deriva inevitabilmente dalle prestazioni della squadra in campo, ma ne certifica anche il potenziale commerciale. E anche sul web il calcio italiano è in evidente ritardo rispetto alle squadre più forti d'Europa. Anzi, i dati parlano chiaro, tolta la Juventus, le altre squadre nostrane mostrano sui social le stesse difficoltà visibili sul campo, dove l'ultimo trofeo continentale è stato vinto dall'Inter di Mourinho nel 2010, e sul lato del fatturato, dove le squadre inglesi la fanno da padrone.



LA TOP TEN - Non è certamente un caso se il Real Madrid, che ha vinto 4 delle ultime cinque Champions, è ai vertici di questa speciale classifica con ben 109 milioni di follower su Facebook e oltre 71 su Instagram E al secondo posto c'è proprio quel Barcellona che è riuscito ad infilarsi nel filotto madridista, con 103 milioni di seguaci su Facebook e 70 su Instagram. Subito dopo il calcio spagnolo, che spopola in Europa da un lustro almeno, c'è la middle class europea, composta per lo più dai club inglesi: Manchester United, City, Liverpool, Arsenal e Chelsea. Ci sono poi tre eccezioni che rappresentano altrettanti campionati. La Juventus per la serie A, il Bayern Monaco per la Bundesliga e il Psg per la Ligue 1.

LE ALTRE ITALIANE Il quadro si fa fosco andando a vedere le sorelle minori del calcio italiano. Colpisce soprattutto che due squadre che hanno vinto più volte la Champions League, e quindi due brand internazionali, come Inter e Milan abbiano un ritardo non indifferente con gli altri club d'elite in Europa. Il Milan è il secondo brand calcistico italiano con quasi 6 milioni di follower su Instagram e 24 su Facebook, mentre l'Inter si gioca con la Roma il terzo posto. I nerazzurri hanno poco meno di tre milioni di tifosi su Instagram, contro i due e mezzo dei giallorossi; su Facebook la forbice si allarga leggermente con l'Inter che si attesta a 13 milioni contro i circa dieci dei capitolini. Molto indietro Napoli e Lazio. I partenopei sono seguiti da un milione e mezzo di persone su Instagram e 4 su Facebook, mentre la Lazio rimane sotto il mezzo milione su Instagram e sotto il milione su Fb.

COMMUNITY - Il dialogo con i tifosi, la costruzione di un senso di appartenenza, la condivisione dei valori del club: elementi fondamentali per la crescita di un club moderno, che i social possono alimentare. Senza perdere d'occhio l'importanza fondamentale del risultato del campo.
riproduzione riservata ®
Giovedì 9 Maggio 2019, 05:01



© RIPRODUZIONE RISERVATA