Cagliari-Juventus 1-2, i bianconeri vincono in rimonta. Quinta sconfitta consecutiva per Mazzarri

Cagliari-Juventus 1-2, i bianconeri vincono in rimonta. Quinta sconfitta consecutiva per Mazzarri

La Juve rischia, ma la ribalta a un quarto d’ora dalla fine con Vlahovic, imbeccato da un assist perfetto di Dybala per il 2-1 finale, in rimonta. E’ una vittoria fondamentale, un messaggio dopo la sconfitta contro l’Inter a una Roma (momentaneamente a +8) che anche vincendo domani non potrà rubare punti in chiave qualificazione Champions. Tre punti firmati De Ligt e DV, a secco dalla Salernitana, ma confezionati da un Dybala a due facce, molle e confuso nel primo tempo, decisivo e di personalità nella ripresa, fino all’assist pesantissimo per il serbo. L’abbraccio intenso tra i due potrebbe essere uno degli ultimi, così come quello a bordocampo con Allegri, mentre la Joya è ancora alla ricerca della sua prossima squadra. Il Cagliari parte forte e mette immediatamente in difficoltà la Juventus, colpita a freddo dopo 10 minuti.

Dybala, molle sulle gambe, perde un pallone sanguinoso in mezzo al campo, Marin rilancia il contropiede e al limite dell’area fa la cosa giusta: palla Joao Pedro, stop e Szczesny battuto per l’1-0. Un brutto colpo per la Juventus che una settimana fa si è arresa all’Inter e ad ogni speranza residua di tornare in lotta per lo scudetto, ma pur senza brillare gli uomini di Allegri non hanno mai perso il filo del gioco, ritrovando forza e consapevolezza fino a tornare prepotentemente in partita. Prima sfiorando il pari con il gol annullato su tiro pellegrini deviato da Rabiot con il braccio, poi con De Ligt a un passo dall’intervallo, bravo a piazzare di testa sul palo lontano un cross calibrato di Cuadrado. Vlahovic davanti fa faticata e soffre Lovato, anche perché inizialmente Dybala gli gravita intorno, senza dare punti di riferimento. Nella ripresa l’argentino alza i giri e si avvicina a Dusan, creando scompigli. Ancora gol annullato a Chiellini, per fuorigioco giusto, poi Dybala sfiora il vantaggio con un tiro di controbalzo, e infine mette Vlahovic davanti a Cragno, conclusione sporca ma decisiva per il 2-1 finale, quinta sconfitta consecutiva per il Cagliari mentre la Juve torna alla vittoria e fa un passo importante per blindare il quarto posto.

Cagliari-Juventus, le formazioni

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Altare, Lovato, Carboni; Bellanova, Marin, Deiola, Dalbert, Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti. Allenatore: Mazzarri.

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini; Cuadrado, Zakaria, Arthur, Rabiot, Pellegrini; Dybala, Vlahovic. Allenatore: Allegri.

Arbitro: Chiffi di Padova.


Ultimo aggiornamento: Domenica 10 Aprile 2022, 00:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA