Inter-Verona 2-0, le pagelle: Perisic devastante, Barella in crescita. Dzeko è una sentenza

Inter-Verona 2-0, le pagelle: Perisic devastante, Barella in crescita. Dzeko è una sentenza

di Daniele Petroselli

A San Siro l'Inter batte l'Hellas Verona per 2-0 nell'anticipo del 32° turno di Serie A. Ad aprire le danze Barella al 23' su assist di Perisic, poi il raddoppio firmato Dzeko al 30' sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Secondo tempo in controllo e tre punti portati a casa importantissimi in chiave lotta Scudetto.

LE PAGELLE DELL'INTER

Handanovic 6.5: gran parata su Simeone nella prima azione del primo tempo. L'Hellas si vede poco dalle sue parti ma quando serve si fa trovare prontissimo.
Skriniar 6.5: in pratica il Verona lo si vede solo in due occasioni. Per il resto è normale amministrazione per uno come lui, che non si scompone davanti a nulla. Si immola nel finale di gara quando l'Hellas sfiora il gol che avrebbe riaperto la sfida.
De Vrij 6: controlla senza grandi affanni Simeone, era al rientro e ha dato buoni segnali. Poi un problemino di nuovo lo ferma sul più bello. (Dal 1' st D'Ambrosio 6: si divora il gol che avrebbe chiuso definitivamente l'incontro. Dietro è disciplinato)
Dimarco 6.5: contro la sua ex squadra sfodera una grande prestazione. Ha voglia da vendere e lo si vede, perché come può spinge a testa bassa. Ottimo anche in fase di copertura. (Dal 21' st Bastoni 6: entra con la giusta attenzione. Sa che un gol può mettere pressione e lui non tradisce, ancora una volta)
Dumfries 6: spinge ma non troppo (e con qualche imprecisione), sembra non voler strafare al cospetto di una squadra che comunque è in forma. Forse una timidezza esagerata, perché la squadra di Tudor sembra decisamente in affanno quando c'è da chiudere gli spazi, soprattutto in ripartenza.  Meglio nella ripresa.
Barella 7: non c'è solo il gol. Il mediano nerazzurro, dopo un periodo di appannamento, ha dato segnali di ripresa. E per Inzaghi sarebbe fondamentale recuperarlo al 100% per questo finale così pericoloso di campionato. (Dal 21' st Vidal 6: non sarà più quello di una volta, ma almeno è attento e quando c'è da creare qualcosa davanti prova anche qualche spunto di prima molto interessante)

Brozovic 6.5: gira lui e gira tutta la squadra. Forse l'Inter è troppo dipendente dal croato, che si conferma ancora perfetto in fase di impostazione ma anche di interdizione.
Calhanoglu 6.5: si vede a sprazzi, ma almeno ha le idee giuste. Sfortunato in un paio di occasioni, ma il turco fa vedere comunque, quando può, che sta aumentando i giri del motore. Gli manca solo il gol. (Dal 38' st Gagliardini sv)
Perisic 7.5: due assist, tanta corsa avanti e dietro sulla fascia sinistra. In poche parole devastante. Quando prende qualche metro è incontenibile. Un elemento indispensabile adesso per Inzaghi. E decisivo.
Correa 6.5: sta tornando lentamente a una forma buona. Ancora sembra troppo titubante nell'uno contro uno, il meglio lo fa quando chiama qualche inserimento ai compagni e prova la conculsione di prima. (Dal 14' st Gosens 6: certo, è ben altra cosa per adesso rispetto a Perisic ma nel suo ruolo comunque fa il suo, rimanendo sempre alto e mettendo un po' di pressione al Verona da quel lato)
Dzeko 7: più prima punta, nella prima frazione prova spesso il dialogo con i compagni di prima e la manovra d'attacco ne giova. Il gol è una sentenza, come spesso capita con lui quando è in palla. Nel secondo tempo bravo a far salire la squadra e a dare una mano anche in fase di pressione.
All.Inzaghi 7: almeno per un tempo si rivede l'Inter che ha dominato nella prima parte di stagione. Corsa, pressing e idee in attacco. Forse poteva fare anche di più, ma è comunque un segnale per questo finale di campionato.

LE PAGELLE DEL VERONA

Montipò 6.5
Casale 5.5
Günter 5.5
Ceccherini 5 (dal 37' st Cancellieri sv)
Faraoni 5.5 (dal 16' st Depaoli 6)
Tameze 5.5
Ilic 5.5
Lazovic 5 (dal 37' st Sutalo)
Bessa 5 (dal 16' st Lasagna 6)
Caprari 5
Simeone 5.5
All.Tudor 5.5


Ultimo aggiornamento: Sabato 9 Aprile 2022, 20:43

© RIPRODUZIONE RISERVATA