La7 è in crescita, ma l'autunno sarà caldo contro D'Urso e Porro
di ​Marco Castoro

La7 è in crescita, ma l'autunno sarà caldo contro D'Urso e Porro

Ormai La7 si è guadagnata uno spazio importante: è diventata una rete di riferimento per il servizio pubblico. Sia per quanto riguarda l’informazione, sia per l’approfondimento con i talk serali dei riconfermati Gruber, Floris, Formigli e di quelli del daytime di Merlino, Panella, Sardoni e Pancani. Senza dimenticare le ormai celebri maratone elettorali di Mentana. Inoltre sono cresciuti gli ascolti di Propaganda Live. In Onda di Telese e Parenzo sta tenendo il timone senza sbandare e Purgatori appassiona sempre con le storie di Atlantide.

Palinsesti La7: Giletti raddoppia e arriva Licia Colò con "Eden". Confermati Mentana, Gruber, Formigli

Ma il vero colpo del patron Cairo è stato tenere in squadra il suo centravanti, quel Massimo Giletti, corteggiato e corteggiatore di network e broadcaster. Riconfermato da un contratto rinnovato all’insegna del motto: squadra che vince non si tocca, come è giusto che sia. Il discorso non vale per Miss Italia, mai decollata su La7. 

C’è entusiasmo e il patron Cairo l’ha esternato durante la presentazione dei palinsesti. Gli ascolti sono andati bene, ma occhio, perché la prossima stagione autunnale sarà più difficile di questa appena trascorsa. La domenica, tanto per cominciare, Giletti è atteso a delle supersfide, perché oltre al solito Fazio, che stavolta si esibirà su Rai2, al posticipo di Serie A su Sky, alle Iene di Italia 1, ci saranno la fiction su Rai1 e Barbara d’Urso (foto) con il suo Live su Canale 5. Anche nel resto della settimana i competitor daranno del filo da torcere a La7. Retequattro non è più in rodaggio. I talk di Porro e Del Debbio sono cresciuti. C’è Giordano che è una garanzia e Stasera Italia capitanata da Barbara Palombelli tallona la Gruber (anche se va detto che la concorrenza ha fatto bene a Lilli e ai suoi ascolti).

riproduzione riservata ®
Giovedì 11 Luglio 2019, 07:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA