Josephine Baker, la celebrazione a "Oggi è un altro giorno": «Liberata dai gioielli, realizzata come madre»

Josephine Baker in Francia entra nel mausoleo repubblicano consacrato alle personalità che hanno segnato la storia del Paese.

Josephine Baker, la celebrazione a "Oggi è un altro giorno": «Liberata dai gioielli, realizzata come madre»

La Francia si prepara all'ingresso al Panthéon di Josephine Baker. Josephine Baker, ballerina, cantante e attrice franco-americana, entra nel mausoleo repubblicano consacrato alle personalità che hanno segnato la storia della Francia.

Josephine Baker, la celebrazione a "Oggi è un altro giorno":

La Francia si prepara all'ingresso al Panthéon di Josephine Baker. Josephine Baker, ballerina, cantante e attrice franco-americana, una delle vedette più in vista di Parigi, si è poi unita alla Resistenza contro il nazismo durante la Seconda Guerra Mondiale ed è stata una militante anti-razzista assieme a Martin Luther King. A “Oggi un altro giorno” di Serena Bortone su RaiUno il ricordo di Sveva Casati Modignani, che l’ha intervistata all’inizio della sua carriera: «Erano gli inizi degli anni ’60 – ha raccontato - e la dovevo intervistare per avere la mio primo articolo sul quotidiano “la Notte”. Il direttore mi disse che se il giorno dopo vedevo pubblicato l’articolo avrei lavorato li, altrimenti no. Raggiunsi un piccolo albergo di fianco alla Rai in corso Sempione dove alloggiava perché stava facendo un tour delle televisione per dare dei soldi ai suoi figli, dei bambini che aveva raccolto per strada. Era elegantissima, la ricordo molto bene. Mi raccontò che si era liberata da tutti i gioielli che aveva accumulato durnate la sua vita per mantenere i suoi piccoli e che viveva felicemente perché si era realizzata nel ruolo di mamma».


Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Novembre 2021, 15:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA