Tanya Roberts non ce l'ha fatta, morta l'ex Bond girl

Video

Tanya Roberts, l'ex Bond girl e attrice di "That '70s Show", è morta ieri notte. L'annuncio della morte dell'attrice era stato dato ieri, quando in realtà il decesso non era ancora avvenuto, in seguito ad una dichiarazione errata del suo portavoce, secondo cui era morta il giorno prima.

 

Il partner di lunga data dell'attrice, Lance O'Brien, ha detto stamane a Fox News che la Roberts è morta ieri notte dopo essere stata ricoverata in ospedale per complicazioni di un'infezione del tratto urinario che, secondo lui, le si è diffusa ai reni, al fegato e alla cistifellea prima che "le entrasse nel sangue".

L'attrice è apparsa in 'Charlie's Angels' nel 1980 prima di recitare al fianco di Roger Moore come Bond girl nel film del 1985, "A View to a Kill". Roberts ha interpretato Stacey Sutton, una geologa americana che diventa un bersaglio dell'antagonista Max Zorin, interpretato dall'attore veterano Christopher Walken. Il film è stato quello in cui per l'ultima volta Moore ha interpretato il ruolo iconico.

 Secondo quanto riferiscono alcuni media americani, Pingel, sconvolto dalle condizioni critiche in cui versava l'attrice, aveva diffuso prematuramente la notizia della morte, riferendo tra l'altro dichiarazioni del compagno Lance Ò Brien il quale dopo l'ultima visita, in preda alle emozioni, aveva ritenuto che Tanya fosse in punto di morte. Dopo quella visita ha lasciato l'ospedale senza mai parlare con i medici. In particolare, in una conversazione telefonica con Pingel, Ò Brien aveva detto, singhiozzando, di aver dato l'addio a Tanya. «Ho visto i suoi begli occhi un'ultima volta». Dopo la telefonata, Pingel ha emesso il comunicato stampa con l'annuncio della morte della Roberts. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 5 Gennaio 2021, 18:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA