Scuola, 9 studenti su 10 viaggiano ancora su mezzi affollati

Scuola, 9 studenti su 10 viaggiano ancora su mezzi affollati

Solo 1 studente su 3 racconta che tutti i passeggeri indossano sempre la mascherina

Non sono bastati gli orari scaglionati d'ingresso a scuola, né la capienza massima fissata all'80%, i mezzi pubblici continuano a essere sovraffollati. E' l'opinione di 3mila studenti delle scuole superiori intercettati da un sondaggio di Skuola.net. Così, tra chi quotidianamente prende bus, treni, tram e metropolitane per andare in classe - sono poco più della metà del totale - oltre 1 su 2 dice di essere costretto a salire su mezzi strapieni, dove il distanziamento è una chimera. Se, poi, si uniscono al coro anche le voci di chi disegna una situazione al limite - con veicoli e vagoni in cui c'è un pò più di spazio ma dove non si riesce comunque a rispettare il distanziamento - le criticità sono praticamente generalizzate, interessando il 94% dei ragazzi.

 

Leggi anche > Cacciatore spara al cinghiale, ma sbaglia mira e uccide un 42enne

 

Alla fine, dunque, appena il 6% del campione sostiene che sui mezzi per il tragitto casa-scuola (e viceversa) la situazione è tale da garantire un'adeguata separazione tra i vari utenti. Solo 1 studente su 3 racconta poi che tutti i suoi compagni di viaggio indossano sempre la mascherina ben salda sulla bocca e sul naso; mentre il 62% 'denuncia' che qualche passeggero - adulti compresi - continua a ignorare questa prescrizione. Tutto ciò nonostante i controllori, che oltre a verificare il possesso del biglietto ora possono anche «ricordare» ai passeggeri di osservare tutte le norme di sicurezza. Una presenza, la loro, che però sembra esserci solo sulla carta: 2 ragazzi su 3 sostengono di non averne mai visto uno da un mese a questa parte, 3 su 10 si sono imbattuti in questa rara specie solo sporadicamente. Appena il 4% vive il privilegio di assistere a controlli costanti.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Ottobre 2021, 17:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA