Covid a scuola, il dietrofront: «Niente dad per tutta la classe, da casa solo il positivo»

Covid a scuola, il dietrofront: «Niente dad per tutta la classe, da casa solo il positivo»

La circolare esplicativa del ministero della Salute. Fonti governo: 'Più test a scuola, lezioni in presenza priorità dell'esecutivo'

«Solo chi va in isolamento farà didattica a distanza, la classe continua in presenza». Questo il contenuto di una nota esplicativa di chiarimento a firma del ministero della Salute e ministero dell'Istruzione.

 

Leggi anche > Variante Omicron, da Israele buone notizie: «Con tre dosi la situazione è sotto controllo»

 

Secondo quanto appreso dai ministeri, dunque, non ci sarà la dad per tutta la classe del compagno risultato positivo. E la nota supera la circolare emanata nella giornata di ieri. Parallelamente l'impegno della struttura commissariale ad effettuare tempestivamente test nelle classi con un caso positivo. La nota ribadisce che si mantiene la didattica in presenza.

 

La struttura del commissario straordinario per l'emergenza Covid-19 del generale Figliuolo «intensificherà le attività di testing nelle scuole, al fine di potenziare il tracciamento» del Covid. Lo affermano fonti di governo, sottolineando che «garantire la partecipazione in presenza e lo svolgimento delle lezioni a scuola in assoluta sicurezza è una priorità del Governo».

 

Alcuni quotidiani, come Repubblica e Stampa, avevano anticipato la firma di una circolare ministeriale che stabiliva che i contagi crescono e le classi tornano in Dad anche con un solo contagiato. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Dicembre 2021, 08:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA