Paola Soragni, consigliera M5S di Reggio Emilia: «Ho paura del vaccino, non lo farò». E il Comune la lascia fuori

Paola Soragni, consigliera M5S di Reggio Emilia: «Ho paura del vaccino, non lo farò». E il Comune la lascia fuori

La donna senza Green pass, non può partecipare alle sedute del consiglio

No vax fuori dal Comune. «Ho paura del Covid ma anche di questo vaccino». Con queste parole ieri una consigliera comunale di Reggio Emilia, Paola Soragni del Movimento 5 Stelle, durante una seduta in Sala del Tricolore ha annunciato ai colleghi che non si vaccinerà e non farà tamponi, dunque non potrà partecipare alle sedute in presenza dal 15 ottobre perché non avrà il Green pass. Soragni ha denunciato di aver fatto richiesta di partecipare in videoconferenza ma questa possibilità le è stata al momento negata. Lo riporta la stampa locale. «Non sono vaccinata e non ho al momento intenzione di vaccinarmi», ha spiegato Soragni.

Scontri a Roma, il piano dei No vax in piazza: «Occupiamo il Parlamento»

Schilirò, sospesa vicequestore no Green Pass. Lei: «Punire gli agenti che hanno picchiato i manifestanti a Roma»

Per questo «ho espresso la richiesta verbale di partecipare al Consiglio comunale in videoconferenza, cosa che mi è stata negata al contrario di un consigliere della maggioranza (quest'ultimo per un intervento chirurgico subito, ndr). Quindi vi comunico che sarò assente, ma continuerò a seguirvi e a denunciare questa discriminazione, sia come consigliera che come avvocato». Le ha risposto il presidente del Consiglio comunale, Matteo Iori: «Avevo capito male, non pensavo che per lei fosse un problema di tale portata fare i tamponi. Ma, se così fosse, avremo occasione di riparlarne per trovare una soluzione».


Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Ottobre 2021, 10:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA