Quarticciolo e Nuovo Cinema Aquila: c'è "Immaginaria" la rassegna di genere dedicata al cinema lesbico
di Stefania Cigarini

Quarticciolo e Nuovo Cinema Aquila: c'è "Immaginaria" la rassegna di genere dedicata al cinema lesbico

Quarticciolo teatro e biblioteca si preparano - da giovedì 1 a domenica 4 ottobre 2020 - alla 15esima edizione di Immaginaria - International Film Festival of Lesbians & Other Rebellious Women, rassegna indipendente dedicata al cinema delle donne, con particolare attenzione al cinema lesbico. Sarà l'occasione per incontrare le registe più interessanti del panorama di genere a cominciare dall'evento live "Artiste per Immaginaria" (1 ottobre alle 21.15, Teatro biblioteca Quarticciolo) a cui seguiranno in successione le proiezioni dei 29 titoli in programma al Nuovo Cinema Aquila.



Tra i titoli in programma  - dal 2 a 4 ottobre - spiccano l'esclusiva proiezione italiana dei primi due episodi di "Gentleman Jack" concessi da BBC One e HBO, che daranno il via a una tre giorni in cui la Capitale ospiterà fiction, documentari e cortometraggi provenienti da Gran Bretagna, Francia, Austria, Spagna, Ungheria, Bulgaria, Olanda, Norvegia, Svezia, Estonia, Portogallo, Scozia, Tunisia, Stati Uniti, Argentina e Italia.

In rpogramma anche il documentario "Delphine et Carole" (Francia 2019, 70’), diretto dalla regista Callisto Mc Nulty, sull’incontro tra l’attrice francese Delphine Seyrig e la pioniera del video franco-svizzera Carole Roussopoulos, e il lavoro di documentazione del femminismo francese negli anni Settanta. E “The Archivettes”, di Megan Rossman, (USA 2018, 61’) sui "Lesbian Herstory Archives", la raccolta più grande di tutto il mondo di materiali di donne lesbiche o sulle donne lesbiche, voluti da  Deborah Edel e Joan Nestle.

Leggi > Anna Foglietta dal festival di Venezia allo Urban Lab fest di Corviale: reading Rodari. Due weekend di eventi e performance

Fra le fiction, la pellicola dell’austriaca Marie Kreutzer, "Der boden unter den fussen" (Austria 2019, 108’), che narra la vita robotizzata di una giovane e rampante donna in carriera, costretta ad avere rapporti episodici con la sua amante e a trascurare i gravi problemi familiari che si trascinano da anni. Un salto in Argentina con "Margen de error", di Liliana Paolinelli (Argentina 2019, 85’).  L’illusione di una donna matura, che mette a rischio la stabilità della sua coppia e le relazioni con le amiche, pur di inseguire un’infatuazione tutta da verificare.
Inoltre due must dell’ultimo periodo, gli acclamati: "Carmen y Lola", di Arantxa Echevarría (Spagna 2018, 103’) e "Tell It To The Bees", di Annabel Jankel (UK-Svezia 2018, 106’).
 
Leggi> Trullo e Corviale: Magic Carpets/La Fantastica, il festival in strada che rende artisti anche i residenti

Il festival ospiterà anche una delle tappe del collettivo "Tutte a casa", con la proiezione di un trailer inedito e la presentazione del progetto del social movie  "Tutte a casa – Donne, lavoro, relazioni ai tempi del Covid-19", che raccoglierà i contributi di tantissime donne che hanno risposto all’appello di girare video messaggi sul loro quotidiano durante la quarantena. 

All’interno del Festival si svolgerà anche l’incontro "Let Me See You. Donne nel Cinema", terzo tavolo nazionale di donne registe, filmmaker, sceneggiatrici, montatrici, produttrici, attrici, operatrici, introdotto da Women in Film Television & Media Italia, Mujeres nel Cinema, Visionarie e Cinema d’Autrice.

Info e programma www.immaginariaff.it


Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Settembre 2020, 20:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA