“Movida Capitale” sicura, stretta della polizia municipale su assembramenti e minimarket: record di multe
di Emilio Orlando

“Movida Capitale” sicura, stretta della polizia municipale su assembramenti e minimarket: record di multe

Sessanta violazioni delle norme anti Covid nelle zone della movida, quattro minimarket che vendevano alcolici sanzionati e decine di verbali per infrazioni al codice della strada. E' il bilancio dell'attività nel week end, della polizia locale Roma Capitale, che ha perlustrato e controllato i quartieri interessati dalla movida.

 

San Lorenzo, la zona dei locali intorno a piazza Fiume, la Caffarella, Trastevere, Testaccio, Campo de' Fiori, Pigneto, Ponte Milvio ed il Pincio le aree sorvegliate speciali dagli agenti messi in campo dal comandante generale Ugo Angeloni. Un blitz a sorpresa dei caschi bianchi, nel quadrilatero di strade compreso tra piazza Fiume, via Velletri e via Tevere, dove alcuni locali, in barba alle limitazioni orarie ed ai divieti imposti dal Dcpm tolleravano la presenza di giovani che bivaccavano in strada ha riportato la tranquillità nel quartiere. (Nella foto in basso una fase del blitz dietro piazza Fiume).

Prima ha colpito alle spalle la sorella con un coltello, bucandole un polmone

 

Usura, estorsioni, minacce e vessazioni

 

I fermati, la maggior parte dei quali erano minorenni, oltre ad essere stati multati perché consumavano alcolici in strada, sono stati contravvenzionati anche per la violazione oraria che impone di far rientro a casa entro le ore 22. Dopo averli sanzionati con un verbale di duecento ottanta euro, i minori sono stati affidati ai loro genitori. Nella zona circostante il parco della Caffarella, i vigli hanno interrotto un rave party all'interno del parco. Al loro arrivo i partecipanti alla festa abusiva sono scappati e uno solo è stato fermato.


Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Febbraio 2021, 17:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA