Il campione mondiale Max Rendina punta al “Rally di Roma Capitale” con auto ibride all'insegna della mobilità sostenibile
di Emilio Orlando

Il campione mondiale Max Rendina punta al “Rally di Roma Capitale” con auto ibride all'insegna della mobilità sostenibile

Non solo curve mozzafiato e rombo di motori, ma anche rispetto per l'ambiente. Il fondatore del “Rally di Roma”, il pilota campione del mondo Max Rendina, “arruola” nelle scuderie da corsa le auto ibride. Il green entra a far parte anche dei campionati di Rally e lo fa debuttando per la prima volta nella Capitale nel prossimo appuntamento per i romani nella nona edizione del “Rally di Roma Capitale” che si terrà a Roma e nella provincia di Frosinone dal 23 al 25 Luglio. La manifestazione, unica tappa italiana del “Campionato Europeo Rally”, avrà inizio con la scenografica partenza presso Castel Sant'Angelo il 23 Luglio alle ore 17.00. A seguire le vetture, scortate dalla Polizia di Roma Capitale,  faranno un giro turistico attraverso le suggestive vie del centro storiconel rispetto dell'ambiente e dei moumenti storici. (Nella foto in basso il campione del mondo di Rally Max Rendina).

 

 

 

 

Dopo l'ok definitivo da parte del Campidoglio,  per la sera di venerdì 23 Luglio è prevista la “Caracalla Special Stage”, una prova in linea su un percorso di 2 chilometri con lo sfondo del fantastico tramonto romano. Al termine della prova, i concorrenti faranno ritorno a Fiuggi, ove sono posizionati box con i meccanici e gli ingegneri. Nelle giornate di sabato e domenica le vetture affronteranno un percorso di circa 200km tra i tornanti delle province di Roma e Frosinone con la partenza delle oltre 130 automobili da Castel Sant'Angelo. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 8 Giugno 2021, 10:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA