Viviana Parisi, l'avvocato della famiglia: «Ipotesi suicidio». Si cerca Gioele in un pozzo

Viviana Parisi, l'avvocato della famiglia: «Stiamo seguendo l'ipotesi del suicidio». Si cerca Gioele in un pozzo

Viviana Parisi morta e il figlio Gioele scomparso. «Le fratture e le ecchimosi» riscontrate dall'autopsia sul cadavere di Viviana Parisi, la donna di 43 anni trovata senza vita sabato pomeriggio nei boschi di Caronia (Messina) «sono compatibili con una caduta dall'alto, ad esempio il traliccio nei pressi del quale è stata ritrovata Viviana. Si tratta soltanto di mie ipotesi, saranno ovviamente gli inquirenti a fare chiarezza nei prossimi giorni». A dirlo è l'avvocato Pietro Venuti, legale della famiglia del marito di Viviana Parisi. A questo punto il legale non esclude che la donna si sia potuta gettare dal pilone sotto il quale è stata trovata senza vita. 

Controlli in un pozzo per verificare l'eventuale presenza del piccolo Gioele, il bimbo di 4 anni scomparso con la madre Viviana Parisi lo scorso 3 agosto. La donna è poi stata ritrovata senza vita sabato scorso mentre del bambino si sono perse le tracce. I Vigili del fuoco stanno scandagliando, come si apprende, una zona in cui si trova anche un pozzo.



Leggi anche > Viviana Parisi, i risultati dell'autopsia. Tre le ipotesi sulla morte: indaga la Procura


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Agosto 2020, 13:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA