Volontario della Croce Rossa muore a 39 anni stroncato da un infarto mentre guida l'ambulanza

Rodolfo Orefice, il volontario della Croce Rossa morto a 39 anni per infarto mentre guida l'ambulanza

È morto d'infarto mentre guidava l'ambulanza. Rodolfo Orefice, di Afragola (Napoli), aveva 39 anni quando è morto stroncato da un malore mentre guidava l'ambulanza. L'uomo era un volontario della Croce Rossa e stava guidando uno dei mezzi di soccorso quando si è sentito male. Una more improvviso e immediato che non gli ha lasciato scampo, tanto che all'arrivo dei soccorsi era già morto.

 

Leggi anche > Adesca bimbi su Fortnite e si fa inviare foto pedopornografiche: preso 17enne

 

 

Rodolfo ha avuto il tempo di fermarsi e scendere dal mezzzo, ma si è accasciato in terra senza più rialzarsi. Tutta la città è rimasta profondamente sconvolta dalla morte dell'operatore sanitario. A ricordarlo la pagina Facebook della Croce Rossa di Napoli: «Tragicamente, si è spenta oggi la vita del nostro caro amico e collega Rodolfo Orefice. Sempre attivo e partecipe, ci ha insegnato col suo percorso cosa significhi il sacrificio e la dedizione verso il prossimo, perdendo la vita proprio durante una delle attività di volontariato. Il Comitato partecipa commosso alla terribile perdita della sua famiglia».


Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Novembre 2020, 11:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA