Il mistero di Riccardo, morto in un incidente la notte prima della laurea. L'Università: «Da tempo non sosteneva esami»

Riccardo Faggin, 26 anni, si schianta contro un albero. A casa erano pronti i festeggiamenti della laurea, che però secondo l'ateneo non era in programma

Il mistero di Riccardo, morto in un incidente la notte prima della laurea. L'Università: «Da tempo non sosteneva esami»

di Redazione web

Erano pronti i festeggiamenti per la laurea di loro figlio, Riccardo Faggin, 26 anni neo dottore in scienze infermieristiche. Ma uno schianto nella notte ha strappato quel traguardo importante per il giovane e per i suoi genitori. Intorno alla tragica notizia che ha distrutto la famiglia di Padova si è avvolto un mistero. Dall'università di Padova, infatti, fanno sapere che non era in calendario nessuna sessione di laurea e che il laureando, Riccardo, in realtà da tempo non sosteneva esami, racconta Il Gazzettino.

Compra la torta per il compleanno del figlio, poi un tir la investe: la ex primario morta sul colpo

Giallo sull'incidente


«Stiamo cercando di capire», dice immerso nel dolore, Stefano Faggin, il padre della vittima, che si interroga sui perché della morte del ragazzo. E l'incidente stradale alla vigilia della presunta laurea assume contorni inquietanti. «Quella era una strada che percorreva spesso per andare a casa, la conosceva bene», racconta un’amica di famiglia. L'auto su cui viaggiava il giovane, proveniente da Abano Terme in direzione Padova, avrebbe sbandato ed invaso la corsia opposta di marcia, per schiantarsi contro un platano. La morte di Riccardo è probabilmente avvenuta all'istante o poco dopo, perché i sanitari del 118 hanno solo constatato il decesso.

Incidente in sella alla moto che amava, Leonardo Michelozzi morto a 22 anni


Un bravo ragazzo

Nel 2016 Riccardo si era iscritto alla facoltà di Scienze infermieristiche, voleva diventare infermiere del soccorso alpino, perché amava molto la montagna e cucinare. La sera prima dello schianto mortale aveva preparato la cena per la sua famiglia ed era un frequentatore della parrocchia di San Martino. Resta da capire perché il giovane non abbia detto ai suoi genitori che l'indomani non ci sarebbe stata nessuna laurea da festeggiare.


 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Novembre 2022, 12:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA