Camion si ribalta e schiaccia un'ambulanza: morto il conducente Simone Sartini e il paziente, Cosimo Maddalo

Il camion si è rovesciato in curva schiacciando l'ambulanza che stava passando sull'altra corsia. Grave, ma non in pericolo di vita, un secondo operatore a bordo dell'ambulanza

Camion si ribalta e schiaccia un'ambulanza: morto il conducente Simone Sartini e il paziente, Cosimo Maddalo

di Redazione web

Un'ambulanza schiacciata dal semirimorchio di un camion che in curva si è rovesciato per un inconcepibile scherzo del destino. Una fine tragica e difficile da spiegare quella dell'anziano paziente che era nell'ambulanza proveniente dall'ospedale e del giovane conducente del mezzo travolti dal peso del carico del tir, delle balle di fieno e dalle lamiere del mezzo. Salvi invece il giovane che era alla guida del camion, un automobilista scampato alla tragedia ed un altro operatore in servizio sull'ambulanza, che ha subito ferite gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Infarto dopo il pranzo al ristorante, la sindaca-infermiera gli salva la vita: «Amo il mio lavoro»

Tragedia assurda

Lo svincolo della Ss76 che conduce al casello dell’A14 di Ancona Nord, si è trasformato in una scena da incubo, ma le cause che hanno provocato il rovesciamento del semirimorchio che stava affrontando la curva sono tutte da chiarire e ci stanno lavorando gli inquirenti insieme alla polizia stradale.

Uomo cade sui binari della metro: il video choc del salvataggio in extremis

Le vittime

A morire ieri mattina, Simone Sartini di 28 anni che lavorava per la Croce Rossa di Senigallia, che stava riportando a casa Cosimo Maddalo, 81 anni, in seguito ad un intervento ospedaliero, nella sua abitazione a Senigallia. L'ambulanza, intorno alle 10.40, ha preso la rampa d’uscita dalla Ss76 per salire sull'autostrada ed è lì che il mezzo di soccorso è stato travolto e schiacciato dal tir che proveniva dalla parte opposta. Entrambi sono morti sul colpo.

Sani e salvi

Per miracolo invece sono riusciti a salvarsi l’altro soccorritore a bordo, un uomo di 59 anni di Senigallia ed un 60enne anconetano alla guida di una Bmw che si trovava proprio dietro l’ambulanza schiacciata e che ha assistito ai drammatici momenti, salvo per appena 30 centimetri. Il suv su cui viaggiava, infatti, è stato colpito sul cofano, ma solo parzialmente.

Nessun problema anche per il conducente del tir, un giovane uomo di 30 anni, romeno, che trasportava balle di fieno, che ha dato subito l'allarme chiamando il 112, pur essendo sotto choc.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Novembre 2022, 18:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA