Ragazzo di 16 anni si uccide con un colpo di fucile in casa: in un biglietto ha chiesto scusa ai genitori

Ragazzo di 16 anni si uccide con un colpo di fucile in casa: in un biglietto ha chiesto scusa ai genitori

Un studente di appena 16 anni è morto a Fermignano, provincia di Pesaro-Urbino, per un colpo di fucile esploso in casa. Ancora incerta la dinamica di quanto è successo. Il dramma è avvenuto in un'abitazione in via Monte Asdrualdo, intorno alle 13,15.

Leggi anche > Coppia trovata morta, ipotesi omicidio-suicidio: «Sembravano felici»

Sul posto i sanitari dell'ambulanza che non hanno potuto che constatare la morte, avvenuta sul colpo, e i carabinieri di Urbino impegnati a ricostruire la dinamica. Tra le ipotesi al vaglio l'incidente o il suicidio.

Prima di rivolgere l'arma, regolarmente detenuta, contro di sé, ha scritto un biglietto, chiedendo scusa ai familiari. È successo nelle prime ore del pomeriggio: il ragazzo era solo in casa, ma lo sparo è stato sentito dai nonni. Ignoti i motivi del gesto: l'adolescente era molto bravo a scuola, ben inserito e giocava a hockey.


 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 4 Ottobre 2019, 22:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA