Il piccolo Nicola trovato da Giuseppe Di Tommaso, un giornalista de "La Vita in Diretta". «Ho sentito piangere. Mi ero fermato per un malore»

Il piccolo Nicola trovato da Giuseppe Di Tommaso, un giornalista de "La Vita in Diretta". «Ho sentito dei lamenti in una scarpata. Mi ero fermato per un malore»

Il piccolo Nicola è stato ritrovato sano e salvo. Ha chiesto subito della mamma il bimbo scomparso ieri e ritrovato oggi in località Quadalto, a Palazzolo sul Senio. Il bimbo di 21 mesi è stato tratto in salvo dal comandante della stazione dei carabinieri di Scarperia, Danilo Ciccarelli, che si è calato a 25 metri, dove si trovava il bambino. Lo stesso luogotenente lo ha riportato sulla strada serrata riconsegnandolo alla mamma. «Era a 25 metri di profondità. Ho provato una sensazione molto bella. Ho verificato subito se aveva qualche lesione: non aveva nulla, solo un piccolo bernoccolo e qualche graffio. Poi mi si è aggrappato al collo, e l'ho portato piano piano in strada, anche con l'aiuto del giornalista nell'ultimo tratto. È stata una gioia bellissima, è stato bellissimo riportarlo fra le braccia della sua mamma».»

 

Nicola, ritrovato vivo il bimbo scomparso: «Sta bene». Era in una scarpata a 3 chilometri da casa, scoperto dall'inviato de La vita in diretta

 

 

 

Ad accorgersi del bimbo in una scarpata è stato un giornalista della Rai, inviato sul posto per raccontare la vicenda che fino a quel momento era drammatica. Poi all'improvviso tutto è cambiato. «Il bambino è stato ritrovato da Giuseppe Di Tommaso - ha spiegato il conduttore Alberto Matano all'AdnKronos - uno dei nostri inviati de "La Vita in Diretta". Era lì che stava girando insieme alla troupe immaginando il percorso che il bambino avesse potuto fare da casa. Lui era da solo perché la troupe era rimasta indietro, ha sentito dei lamenti si è sporto e in una scarpata ha trovato il piccolo».

 

«Nicola aveva la maglietta piena di graffi - ha detto all'Adnkronos Giuseppe Di Tommaso, il giornalista che l'ha ritrovato  - ma stava bene. Ho sentito un pianto e ho capito subito. È stata un'emozione indescrivibile, un miracolo. L'ho trovato per caso, sono infatti sceso dall'auto per un malore» 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Giugno 2021, 15:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA