Massacrata di botte dall'ex: all'arrivo dei carabinieri si nasconde dietro le piante

La vittima, una donna di origine moldava, l'aveva lasciato dopo le continue violenze subite ed i soprusi nei confronti di sua figlia

Massacrata di botte dall'ex: all'arrivo dei carabinieri si nasconde dietro le piante

di Redazione web

Ha massacrato di botte la sua ex. L'ennesima violenza di un uomo nei confronti di una donna. E' accaduto alla periferia di Reggio Emilia, sabato sera, quando una donna di origine moldava ha chiamato i carabinieri, in preda alla paura ed alla disperazione, che sono intervenuti in soccorso della donna. L'uomo aveva già ricevuto un provvedimento cautelativo, il divieto di avvicinamento alla donna, il cui matrimonio era finito proprio a causa delle continue violenze, racconta La Gazzetta di Reggio.

«Sei la mia schiava»: sei pazienti abusate dal finto ginecologo

Soprusi e violenze anche alla figlia

L'uomo la costringeva a subire costantemente violenze, anche quando in casa c'era la figlia di lei, anche lei vittima di soprusi. Il 43enne romeno era solito maltrattare sua moglie sia fisicamente che psicologicamente, finché la donna non ha trovato il coraggio di denunciarlo e la procura ha aperto nei suoi confronti un fascicolo con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

Mamma fa shopping in un negozio, bambina attirata fuori da un conoscente e violentata: lui un insospettabile 65enne

Tornata a casa e picchiata di nuovo

Il gip, infatti, aveva disposto l’allontanamento dalla casa e il divieto di avvicinamento alla moglie e alla figlia della donna, avuta da una relazione precedente. La vittima, sabato scorso, era tornata in casa dell'uomo per prendere alcuni vestiti, ma dentro, c'era l'ex che l’ha presa a pugni e calci ripetutamente. All'intervento dei carabinieri, l'uomo si è nascosto a circa 150 metri da casa, in un parco nascosto dietro agli arbusti, mentre teneva d’occhio l’ingresso della palazzina. Per lui, il pm ha chiesto il carcere, visto che ha reiterato il reato e potrebbe farlo di nuovo.


Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Settembre 2022, 12:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA