Marche, morti padre e figlio: intrappolati nel palazzo dell'ufficio postale di Pianello di Ostra

Si aggiungono altre 2 vittime al conto dei morti causati dall'alluvione terribile che ha sconvolto la regione sull'Adriatico

Video

di Redazione web

Dramma familiare a Pianello di Ostra, in provincia di Ancona, dove padre e figlio sono rimasti intrappolati nel palazzo dove ha sede anche l'ufficio postale del Paese e sono morti. A raccontare la tragedia è stato Francesco Federiconi, il direttore dello stesso ufficio postale. «Nel palazzo ci sono stati due morti, padre e figlio. Poveretti...». L'entroterra di Senigallia è stato devastato dal maltempo.

«È stato peggio dell'ultima volta - ha spiegato - Il ponte ha fatto da tappo e l'acqua si è alzata velocemente, entrando nelle case fino quasi al soffitto. Ora è tutto malta, le auto portate anche a 4-500 metri di distanza, ribaltate sulla carreggiata».

 

Maltempo, bomba d'acqua nelle Marche: 9 vittime accertate, tra i dispersi anche due bambini

Alluvione nelle Marche, il disastro visto dall'elicottero

 

La richiesta di aiuto di un nipote per il nonno

La stessa tragedia ha coinvolto un'altra famiglia del paese Pianello di Ostra, con un nipote che ha lanciato l'allarme sui social per chiedere aiuto per il nonno. Al piano terra della sua abitazione, c'era il nonno, poi trovato morto: «Aiutateci, vi prego! Siamo intrappolati in casa a Pianello di Ostra... l'acqua è arrivata al secondo piano, mio nonno è al piano terra... aiutateci vi prego... salvate nonno!». Il grido disperato di A.S. viene lanciato anche su Facebook, mentre un fiume di acqua e fango stava travolgendo la piccola frazione di Pianello di Ostra (Ancona), dove oltre alla bomba d'acqua si è abbattuta una tragedia senza precedenti. Sei vittime accertate fino a ora, investite dalla piena del fiume Misa e annegate mentre cercavano di mettersi in salvo.

Tra queste anche il nonno di A., il ragazzo che questa notte ha cercato disperatamente di salvare il suo familiare che si trovava al piano terra dell'abitazione di famiglia. Il ragazzo ha chiesto aiuto in continuazione, con le linee telefoniche andate in tilt e il blackout nelle zone investite dalla piena. «Aiuto, salvate nonno vi prego», ha continuato a scrivere incessantemente: «Qui non si vede nessuno, vigili urbani, vigili del fuoco, amministrazione comunale. Aiuto!». L'impotenza e lo strazio: poco dopo l'uomo, N.O., è stato trovato senza vita. 

 

Pianello di Ostra, un agricoltore: «Situazione drammatica»

«Una situazione drammatica, una cosa mai vista prima, nemmeno in tv»: a dirlo all'ANSA è Maurizio, un imprenditore agricolo di Ostra (Ancona), che stamani ha raggiunto la frazione di Pianello, la più colpita dalla bomba d'acqua che si è abbattuta sulle Marche nella notte appena trascorsa. «C'è fango ovunque - racconta - le macchine sono state scaraventare lungo l'argine del fiume». «Al momento non so chi siano le vittime - aggiunge - posso solo dire che la situazione è spaventosa». «A Pianello - racconta ancora - ho un capannone, dentro è completamente allagato, c'è almeno un metro di acqua. All'interno ho attrezzature e sementi».

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Settembre 2022, 14:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA