Emiliano, trovato morto dai familiari in una stalla: il 23enne era uno degli eroi del sisma di Amatrice
di Alessia Strinati

Emiliano, trovato morto dai familiari in una stalla: il 23enne era uno degli eroi del sisma di Amatrice

Senza vita dentro la stalla. Così è stato trovato Emiliano Stecconi, un ragazzo di appena 23 anni di Amatrice, deceduto, come riportato dalle autorità, per cause naturali. Emiliano, lavorava come allevatore insieme alla sua famiglia, e, come tanti altri del suo paese era riuscito a salvarsi dal terribile sisma del 2016, durante il quale aveva aiutato i soccorritori nelle opere di salvataggio. 

Leggi anche > Emma muore a 10 anni per influenza fulminante. «Colpita da febbre alta, era andata in coma»



Il 23enne, conosciuto da tutti come "Memi", viveva nella frazione di Santa Giusta, ad Amatrice, insieme ai suoi familiari. Secondo una prima ricostruzione dei Carabinieiri avrebbe avuto un malore mentre accudiva i bovini all'interno della stalla, dove è stato trovato privo di vita dai suoi cari. Purtroppo a nulla è servito l'intervento dei sanitari giunti sul posto che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. 

La morte di Emiliano ha sconvolto l'intera comunità, già segnata dal dramma del sisma. Decine di persone lo hanno ricordato con messaggi di cordoglio su Facebook e le istituzioni si sono strette intorno al dolore di tutta la famiglia. Tra chi lo ha salutato per l'ultima volta anche l'ex sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, che ha sottolineato come Emiliano, insieme ad altri, sia stato uno degli erori del sisma: «Sei stato uno dei tanti eroi silenziosi che la mattina del 24 Agosto ha messo a rischio la sua vita per aiutare la nostra comunità».
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29 Gennaio 2020, 16:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA