Emanuela Orlandi, l'audio choc dell'ex socio di De Pedis: fa nomi e cognomi, ma non sa di essere registrato

L'autore della registrazione è Alessandro Ambrosini, il fondatore del blog d'inchiesta Notte Criminale

Emanuela Orlandi, l'audio choc dell'ex socio di De Pedis: fa nomi e cognomi, ma non sa di essere registrato

Il caso di Emanuela Orlandi potrebbe essere riaperto a distanza di quasi 40 anni grazie a un audio. Una registrazione di circa due minuti che risale al 2009 e che potrebbe aggiungere nuovi e decisivi dettagli sulla scomparsa della giovane ragazza avvenuta in Vaticano il 22 giugno del 1983.

Vatican girl, il mistero di Emanuela Orlandi in una docuserie su Netflix

«Emanuela Orlandi? Fu mio figlio a rapirla su ordine di De Pedis»: la rivelazione choc da un verbale del 2008

L'audio su Emanuela Orlandi

 

Dell'esistenza di questa registrazione effettuata di nascosto durante una conversazione in un luogo pubblico si sapeva già, scrive Il Giornale. L'autore di questa registrazione è Alessandro Ambrosini, il fondatore del blog d'inchiesta Notte Criminale. Chi parla è invece è rimasto anonimo, ma si pensa che si tratta di un vecchio sodale di Enrico De Pedis, uno dei capi storici della banda della Magliana. L'uomo, riferendosi alle dichiarazioni di Sabrina Minardi, ex compagna di Renatino, che dall'anno precedente aveva iniziato a parlare con i magistrati romani relativamente al caso Orlandi, si sente in dovere di fare alcune precisazioni.

Cosa si sente nella registrazione

 

L'audio rubato sarà pubblicato nei prossimi giorni dall'autore della registrazione sul suo blog, ma IlGiornale.it ha avuto modo di ascoltarlo in anteprima. L'ex socio di De Pedis, inconsapevole di essere registrato, si lascia andare senza freni e, relativamente alla scomparsa di Emanuela Orlandi, punta il dito verso una persona in particolare, facendone nome e cognome. L'autore della registrazione, Alessandro Ambrosini, si è detto disposto a rivelare l'identità della fonte qualora fosse l'autorità giudiziaria a chiederglielo.


Ultimo aggiornamento: Martedì 6 Dicembre 2022, 22:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA