I positivi al Covid controllati con la geolocalizzazione: «Basta un messaggio su WhatsApp». Ecco dove

I positivi al Covid controllati con la geolocalizzazione: «Basta un messaggio su WhatsApp». Ecco dove

Chi invece è poco pratico o non vuole fornire la propria posizione, verrà sottoposto al controllo tradizionale

Sistema di geolocalizzazione: uno nuovo modo per tenere sotto controllo i positivi. Si tratta del sistema con cui la Polizia locale di Ravenna sta facendo fronte all'emergenza legata dall'incremento dei contagi da Omicron di questi giorni: attraverso il tracciamento e controllo dei positivi. A spiegare la modalità d'uso è stato  il comandante Andrea Giacomini a Mattino Cinque News: «La tecnologia oggi ci permette di verificare la posizione delle persone in quarantena: basta inviarci la propria posizione su WhatsApp a un numero di telefono che forniamo al momento della nostra chiamata».

 

Leggi anche - Covid, addio a bollettino quotidiano e Regioni a colori. Cosa cambierà

 

«Chi invece è poco pratico o non vuole fornire la propria posizione, verrà sottoposto al controllo tradizionale con una pattuglia che si presenterà direttamente al domicilio".

Per accertare il rispetto delle quarantene vengono effettuati controlli telefonici chiedendo alle persone l'invio della propria posizione Gps in tempo reale a un numero cellulare di servizio che viene fornito durante la telefonata.

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Gennaio 2022, 13:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA