Silvia Romano rapita da 100 giorni, Ermal Meta lancia un appello: «Dov'è Silvia?». Il web prega e sogna di rivederla viva
di Simone Pierini

Silvia Romano rapita da 100 giorni, Ermal Meta lancia un appello: «Dov'è Silvia?». Il web prega e sogna di rivederla viva

«Sono 100 giorni che Silvia Romano manca. Cosa stanno facendo le istituzioni? Dov’è Silvia?». Lo domanda Ermal Meta su Twitter. Se lo chiedono anche i tantissimi italiani in ansia per la volontaria italiana rapita in Kenya 20 novembre 2018. Sono passati cento lunghissimi giorni e non si hanno notizie di lei. È stata presa e strappata via dal suo sogno nel villaggio di Chakama, a 80 chilometri da Malindi. Nei giorni seguenti al sequestro si erano alimentate speranze e paure. Da presunti testimoni, persone arrestate che avrebbero dovuto condurre le ricerche a una svolta. Nulla, silenzio totale da allora. Dov'è Silvia? Il popolo italiano continua a credere che possa uscire la notizia della sua liberazione da un momento all'altro. Spera che le istituzioni sappiano qualcosa, che stiano lavorando sotto traccia per riportarla in Italia. Su twitter l'hashtag #SilviaLibera non ha mai smesso di circolare.

Chi è Silvia Romano, volontaria rapita in Kenya: «Si vive di ciò che si dona»

Gli amici in Kenya: «Grazie a lei sogno di fare il chirurgo, è speciale»
 
 

Insieme ad Ermal Meta, altri personaggi famosi si sono uniti al coro. Uno dei più attivi sul tema è Claudio Marchisio, ex centrocampista della Juventus oggi allo Zenit di San Pietroburgo. Dieci giorni fa scriveva così: «90 giorni possono bastare per imparare qualche frase in russo... Ma sono e saranno sempre troppo pochi per perdere la speranza e la forza di ricordare Silvia ogni giorno e chiedere che sia fatto tutto il possibile per riportarla a casa. Ogni giorno #SilviaRomano».
 
 

Oggi anche l'ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha ricordato il tempo passato dal giorno del rapimento. «100 giorni fa il rapimento in Kenya di #SilviaRomano - twitta - Continuare ad agire. Continuare a sperare». Una delle frasi più belle va attribuita al profito Twitter di Mediterranea Saving Humans che la descrive così: «Silvia rappresenta la parte più bella di questo paese, quella che non si volta dall'altra parte e che in prima persona si impegna per gli altri, per terra o per mare. Vogliamo riabbracciarla al più presto. #SilviaRomano #SavingHumans». Il fondatore di Possibile Giuseppe Civati chiede infine che il silenzio venga rotto: «Senza polemica verso nessuno, anzi, nella speranza che tutti raccolgano l’invito: sarebbe importante che il governo riferisse sulla situazione di Silvia Romano. Una preoccupazione sentita da tutti, nella speranza che possa tornare presto a casa». 
 

E c'è anche chi è pronto a metterci del suo per pagare il riscatto. «#SilviaRomano aiutiamola a tornare a casa. Se è viva autotassiamoci per pagare il riscatto. Quanto vale la Sua vita? #facciamorete e #aMANOaMANO andiamola a prendere». Nel frattempo non possiamo smettere di chiederci «dov'è Silvia?» e sperare che all'improvviso qualcuno ci dica «l'abbiamo trovata, è viva e torna a casa». E continure a pregare perché ciò avvenga. #SilviaLibera.
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Febbraio 2019, 21:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA