Fa caldo? Arriva il bonus condizionatori: agevolazioni fiscali per chi compra

Fa caldo? Arriva il bonus condizionatori: agevolazioni fiscali per chi compra

In questi giorni di fuoco arriva il bonus condizionatori 2019. Si tratta di un incentivo per rinfrescarsi con l'aiuto di un climatizzatore in maniera conveniente. Acquistando un climatizzatore, un deumidificatore o una pompa di calore è infatti possibile beneficiare di alcune agevolazioni fiscali.

Meteo, nel weekend caldo alle stelle: «Punte di 43-44 gradi». Da venerdì sarà estate piena

È prevista una detrazione del 65% per condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza energetica che sostituiscono l'impianto di riscaldamento esistente o l'impianto di climatizzazione. Al cittadino oppure all'impresa spetta una detrazione Irpef Ires con un tetto di spesa pari a 46.154 euro. La detrazione è invece del 50% per un nuovo impianto a pompa di calore che punta al risparmio energetico e con una ristrutturazione edile, anche straordinaria. Il tetto massimo di spesa è di 96.000 euro fino al 31 dicembre 2019. 

Per poter richiedere la detrazione, tramite modello 730 e Unico, l'acquisto del condizionatore deve essere eseguito con pagamenti tracciabili. Ricevute e fatture valgono come documentazione fiscale da conservare. Ma sono previste anche altre agevolazioni. In caso di acquisto di una macchina a risparmio energetico o di sostituzione di un vecchio impianto a pompa di calore, l'iva scende dal 22% al 10%. Attenzione però, la tassa sarà dimezzata solo per il costo del condizionatore e dell'installazione. L'ecobonus permette, inoltre, di ridurre al 50% le spese effettuate per infissi, caldaie a condensazione o biomassa classe A, schermature solari.
Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno 2019, 19:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA