Blablacar lancia Blablabus con prezzi choc: biglietti a un euro per sfidare Flixbus

Blablacar lancia Blablabus con prezzi choc: biglietti a un euro per sfidare Flixbus

Dopo Flixbus, anche Blablacar si lancia nel mercato del trasporto passeggeri su gomma: la piattaforma francese per la condivisione di passaggi in auto da una città all'altra entra infatti nel mercato tedesco con Blablabus, con cui punta a fare concorrenza proprio a Flixbus, l'operatore tedesco degli autobus low cost ormai diventato un player internazionale in Europa, e che punta all'espansione anche negli Usa (in Germania esercita anche su ferrovia).

Caldo, l'allarme dell'Onu: «Rischio apartheid climatico». I ricchi potranno salvarsi, i poveri no

Blablacar, fino a ora famosa appunto per la condivisione di passaggi in auto, che vengono pubblicati e prenotati online da privato a privato, parte alla grande anche con i torpedoni, collegando fin dall'inizio tra loro 19 città tedesche. Ieri è partito il primo viaggio inaugurale con un bus rosso da Duesseldorf e Berlino. Decisamente aggressiva la politica dei prezzi dell'operatore francese. Fino a settembre i suoi viaggiatori pagheranno appena un euro a tratta, ha reso noto il manager della società Christian Rahn a Berlino, che punta ad una espansione veloce ed il più capillare possibile della propria rete in Germania. In particolare, entro la fine del 2019 saranno attivate 40 destinazioni in Germania e 400 in tutta Europa.

Al momento sono iscritti alla piattaforma Blablabus, accessibile tramite App dal cellulare, 6,5 milioni di clienti solo in Germania. Il servizio offerto ai viaggiatori è sostanzialmente analogo a quello di Flixbus: un biglietto dal costo notevolmente inferiore rispetto al treno, che in Germania ha prezzi elevati anche sulle tratte brevi, la possibilità di trasportare parecchio bagaglio ed una connessione internet gratuita. Bisognerà ora vedere come Flixbus, i cui autobus hanno rivoluzionato gli spostamenti dei tedeschi, reagirà all'attacco dell'azienda francese. Di sicuro, sostiene una associazione dei pendolari tedeschi, a beneficiarne saranno le tasche di chi vuole viaggiare low cost. 

Martedì 25 Giugno 2019, 16:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA