Uomini e donne, Giovanni Conversano e Giada Pezzaioli paura prima del parto: «C’era il rischio che lei e la bambina potessero morire»

Uomini e donne, Giovanni Conversano e Giada Pezzaioli paura prima del parto: «C’era il rischio che lei e la bambina potessero morire»

Giovanni Conversano è recentemente diventato papà con l'arrivo in famiglia della figlia Ambra. Giovanni Conversano, ex corteggiatore di “Uomini e donne” ha raccontato alcuni momenti difficili vissuti assieme alla compagna Giada Pezzaioli poco prima della nascita della sua secondogenita: “C’era il rischio che lei e la bambina potessero morire”.

 

Leggi anche > Oroscopo di Paolo Fox per la settimana

 

 

GIOVANNI CONVERSANO E GIADA PEZZAIOLI, E' NATA AMBRA

Giada Pezzaioli, compagna di Giovanni Conversano infatti aveva deciso per il parto naturale, nonostante fosse stato sconsigliato dal suo ginecologo: “Giada – ha spiegato Giovanni Conversano a “Nuovo” - si è ostinata a fare il parto naturale nonostante Enea fosse nato con il taglio cesareo. Per questo motivo il ginecologo ce l’aveva sconsigliato. Ed è stato il mio pensiero continuo per mesi, finché lei non ha partorito”.

Tutto poi è andato per il meglio e la sua seconda figlia Ambre sta bene, ma per Giovanni Conversano sono stati momenti difficili: “Ha firmato il consenso informato, per cui c’era il rischio che lei e la bambina potessero morire. Insomma, anche se Giada era sotto controllo, c’era un’alta probabilità che questo potesse accadere, dato che nel parto precedente aveva fatto il cesareo. Ho cercato di convincerla a evitare ma lei sentiva forte il desiderio di provare l’esperienza del parto naturale. In più, a causa del cesareo, tre anni fa le avevano dato quaranta punti di sutura e sei mesi di degenza. Una sofferenza”.

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Febbraio 2021, 12:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA