San Francisco, stop alla vendita di acqua in bottiglie di plastica ​in aeroporto
di Loris Alba

San Francisco, stop alla vendita di acqua in bottiglie di plastica in aeroporto

L'aeroporto internazionale di San Francisco (SFO) ha annunciato che cesserà la vendita di acqua in bottiglie di plastica nelle prossime settimane.

Plastica, via piatti e stoviglie dai supermercati: «Saremo obbligati, meglio giocare d'anticipo»

Pochi giorni fa, nell'àmbito del piano Zero Waste, l'aeroporto ha rilasciato una comunicazione relativa alla sua nuova iniziativa per il rispetto dell'ambiente.

Da martedì 20 agosto i ristoranti, i negozi e le sale delle compagnie aeree non potranno più servire o vendere acqua in bottiglia di plastica.
«L'obiettivo è quello di ridurre le materie plastiche usa e getta monouso passando ad alternative riutilizzabili e riciclabili in negozi, ristoranti e lounge delle compagnie aeree dell'SFO», afferma il comunicato.

In alternativa alla plastica, l'acqua sarà disponibile per l'acquisto in bottiglie realizzate in alluminio e vetro monouso e multiuso.
L'aeroporto ha inoltre fornito ai viaggiatori circa 100 stazioni di idratazione e fontanelle in tutti i terminal, al fine di «ampliare l'accesso e incoraggiare i passeggeri a riempire nuovamente le loro bottiglie riutilizzabili / ricaricabili».

Secondo Doug Yakel, portavoce dell'SFO, l'aeroporto sta guidando un maggiore impegno per la sostenibilità nel settore: «Siamo all'avanguardia per l'industria e vogliamo spingere i confini delle iniziative di sostenibilità».
Oltre a cessare la pratica di servire o vendere acqua in bottiglia di plastica, tutti i cibi e le bevande preparati all'aeroporto saranno serviti in contenitori riutilizzabili o certificati come compostabili dal Biodegradable Products Institute (BPI).

 
Domenica 4 Agosto 2019, 11:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA