Poliziotto accoltellato a morte a Bruxelles, ipotesi attacco terroristico. Aggressore avrebbe urlato «Allah Akbar»

Ferito anche un altro poliziotto

Poliziotto accoltellato a morte a Bruxelles, si teme attacco terroristico. L'aggressore avrebbe urlato «Allah Akbar»

Due agenti di polizia sono stati accoltellati a Bruxelles in Belgio, e uno di loro è morto. Lo riporta il quotidiano Le Soir, spiegando che l'aggressione è avvenuta a Schaerbeek, vicino alla Gare du Nord. «Una delle nostre pattuglie è stata aggredita da un uomo armato di coltello», ha detto la zona di polizia di Bruxelles-Nord.

Poliziotto ucciso a coltellate a Bruxelles, cosa succede

La polizia ha raccontato che «una delle nostre pattuglie è stata attaccata da un uomo armato di coltello. I due agenti di polizia hanno quindi chiamato i rinforzi. Un agente di un'altra pattuglia ha usato la sua arma da fuoco per neutralizzare l'aggressore». I due poliziotti feriti e l'aggressore sono stati trasportati in ospedale dove uno dei due agenti è deceduto. La portavoce della procura di Bruxelles ha spiegato che le indagini sono in corso e che ci potrebbero essere ulteriori aggiornamenti nella notte o domani mattina.

Il presunto grido: «Allahu Akbar»

Diversi media riferiscono che l'uomo che ha aggredito gli agenti avrebbe gridato «Allah Akbar», ma in questo momento la polizia non conferma né smentisce. Secondo le informazioni di Le Soir, si sta prendendo in considerazione la pista del terrorismo.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 11 Novembre 2022, 09:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA