Panico da Brexit: uomo completamente ubriaco fa "scorte" di viveri per 658 sterline
di Luca Calboni

Panico da Brexit: uomo completamente ubriaco fa "scorte" di viveri per 658 sterline

Mancano davvero pochi giorni alla Brexit, il momento in cui il Regno Unito dovrebbe uscire dall'Unione Europea, e sono già diversi i possibili scenari - più o meno catastrofici - che gli inglesi stanno ipotizzando, specialmente in caso di una uscita con no deal, senza accordo.

Smartphone in carica cade nella vasca da bagno, 14enne muore folgorata

Fra gli scenari possibili ed ipotizzabili c'è quello di una possibile impennata dei prezzi degli alimenti, o anche quello che potrebbe prevedere una scarsità di viveri sugli scaffali dei negozi e nei supermercati di tutto il Regno. Per questo alcuni sudditi di Sua Maestà stanno facendo scorte di viveri per prepararsi al "Worst case scenario", ovvero lo scenario peggiore possibile. Se poi ci aggiungi anche qualche birra di troppo, la lista della spesa potrebbe diventare qualcosa di davvero incredibile.

Si inietta il succo di frutta nelle vene per assumere meglio le vitamine, 51enne ricoverato

Il protagonista della vicenda è Tony Smollett che, dopo aver alzato un po' troppo il gomito, ha deciso di ordinare la sua fornitura di viveri di emergenza online. Alla fine il conto è stato di 658,29 sterline, che includono: 17 articoli differenti dal reparto arcolici, moltissimi articoli in scatole di alluminio, zuppe in scatola e molti altri (davvero tanti) alimenti in caso di emergenza. Se qualcuno pensa che la moglie Juliet abbia dato di matto, alla vista della enorme quantità di buste che avevano riempito la loro cucina, si sbaglia di grosso: «Prendiamo precauzioni, perché no?».
 
Ultimo aggiornamento: 18:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA