Nella città ci sono troppi delitti, il vescovo fa un maxi "esorcismo" con elicottero e acqua santa

di Emiliana Costa
Un maxi "esorcismo" con tanto di elicottero e acqua santa per purificare la città. È l'idea di un vescovo, per la festa del santo patrono, dopo l'ennesimo atto violento accaduto in zona. 

La vicenda si svolge a Buenaventura, in Colombia. Come riporta il Guardian, il vescovo Rubén Dario Jaramillo Montoya ha organizzato il maxi "esorcismo" per la festa del santo patrono del 13 luglio, dopo l'ennesimo delitto, questa volta ai danni di una ragazzina. A Bueneventura, in meno di un anno sono avvenuti 51 omicidi, nel centro che è diventato un importante snodo del traffico di droga.



Per Montoya la violenza è causata dagli spiriti maligni che infestano la città. Per questo «vogliamo girare intorno a tutto Buenaventura, dall'alto, e versare l'acqua santa per vedere se riusciamo a esorcizzare e liberare tutti quei demoni che stanno distruggendo la nostra serenità, così che la benedizione di Dio venga e sbarazzi di tutta la malvagità che è nelle nostre strade», ha spiegato alla Blu Radio of Colombia. 

Nel comunicato della Conferenza Episcopale Colombiana è stato specificato che monsignor Montoya non farà un vero e proprio «esorcismo» come hanno scritto i media locali. «Come ha spiegato il prelato, in dialogo con la Gaudium Press, si tratta di una manifestazione cittadina che si esprimerà nella benedizione, che cercherà la protezione di Dio sulla città, così fortemente colpita dalla violenza».
Sabato 13 Luglio 2019, 16:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA