Emiliano Sala, autopsia choc: riconosciuto soltanto attraverso le impronte digitali

di Luca Calboni
Emiliano Sala, l'attaccante italo-argentino morto lo scorso 21 gennaio a causa di un incidente aereo mentre viaggiava sopra il Canale della Manica, e in cui è rimasto coinvolto anche il 59enne David Ibbotson, il pilota del piccolo Piper, è stato sottoposto all'autopsia. E gli esami hanno accertato alcune notizie sconcertanti.

Emiliano Sala, Mbappé dona altri 30mila euro per le ricerche del pilota David Ibbotson
E il suo cane ancora lo aspetta a casa: la cagnolona Nala è inconsolabile
 
 

Mentre il corpo del pilota Ibbotson risulta ancora disperso, emergono i primi dettagli sull'autopsia effettuata dal medico legale sul corpo del calciatore 28enne: secondo quanto riporta il Daily Mail infatti, il riconoscimento della salma di Emiliano Sala sarebbe stato reso possibile solamente attraverso l'analisi delle sue impronte digitali. Sempre secondo il coroner, a causare la morte dell'attaccante sarebbero stati vaste e profonde ferite alla testa e al tronco.

Emiliano Sala, l'appello della famiglia: «Continuate a cercare anche il pilota David»

Intanto anche la famiglia di David Ibbotson ha deciso di attivarsi privatamente per continuare le ricerche del corpo del pilota, ancora attualmente disperso: secondo quanto affermato da Danielle Ibbotson, figlia del pilota del piccolo Piper Malibu, lei e sua madre Nora sono riuscite a raccogliere quasi 140.000 sterline per finanziare ancora le ricerche dell'uomo scomparso.
Lunedì 11 Febbraio 2019, 17:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA